Minacce al sindaco di Palizzi (Rc), Cannizzaro: “amministrare un comune è una trincea quotidiana”

Cannizzaro: “amministrare un comune nella situazione delicata che sta vivendo l’Italia è uno sforzo gigantesco, con momenti di difficoltà, tensione e un clima a volte esasperato”

Cannizzaro“Episodi come quelli denunciati dal sindaco di Palizzi Arturo Walter Scerbo destinatario di una lettera con minacce di morte, non possono trovare alcuna giustificazione e vanno condannati e respinti con fermezza. A Walter ribadisco la mia stima e pieno sostegno oltre che vicinanza condannando un atto grave nei confronti di un amico sindaco al quale va tutta la mia solidarietà” afferma in una nota Francesco Cannizzaro capogruppo della Casa delle Libertà in consiglio regionale.  “Amministrare un comune nella situazione delicata che sta vivendo l’Italia è uno sforzo gigantesco, con momenti di difficoltà, tensione e un clima a volte esasperato. E’ una trincea quotidiana perché il Comune, in primis il sindaco – prosegue- è un punto di riferimento per la cittadinanza, per la comunità, dai piccoli ai grandi problemi. Ma episodi come quelli denunciati dal sindaco Scerbo devono spronare chi di competenza a prendere le dovute precauzioni per ripristinare un clima sereno e far sì che gli amministratori possano lavorare tranquillamente. Le lettere anonime, le minacce, ripetuti atti intimidatori -  aggiunge- sono gesti stupidi commessi da balordi che mostrano di non voler bene a questo territorio. Sono certo che il primo cittadino di Palizzi non farà venir meno il suo impegno nell’attività amministrativa anche perché è un uomo che, quotidianamente, si impegna con la sua squadra per risollevare un Comune che sta investendo sul confronto e sulla democrazia, le uniche armi contro il prevalere della legge del più forte e dell’inciviltà”, conclude Cannizzaro.