Messina, vigilessa aggredita: Accorinti le offre la solidarietà della Giunta

Il sindaco definisce inaudita ed impensabile l’aggressione perpetrata ai danni della contrattista della Polizia Municipale

polizia municipale messinaIn merito all’aggressione fisica subìta domenica 16 da un agente del Corpo della Polizia municipale, mentre prestava servizio con una collega nelle operazioni di controesodo all’incrocio del viale Boccetta con il corso Garibaldi, il sindaco, Renato Accorinti, l’assessore con delega alla Polizia municipale, Gaetano Cacciola, e l’intera Giunta Municipale, hanno espresso totale solidarietà alla vigilessa per l’accaduto. “E’ impensabile che in una città civile venga aggredito chi cerca di fare rispettare le regole e le norme di convivenza – dichiarano il sindaco Accorinti e la Giunta – per episodi del genere il Comune si costituirà sempre parte civile. Nell’encomiare i vigili urbani per l’impegno reso non di rado in situazioni di rischio, giudichiamo quest’ultimo episodio intimidatorio, esprimendo vicinanza e solidarietà alla vigilessa vittima dell’aggressione. E’ necessario recuperare un clima di serenità nell’affermazione del principio inderogabile del rispetto della legge e delle norme di convivenza civile. Dispiace sottolineare che si sono già registrati altri fatti incresciosi. Siamo per il confronto e il dialogo, anche di posizioni nettamente contrastanti, ma non accettiamo assolutamente violenze. Ringraziamo pubblicamente – conclude l’Amministrazione comunale – altri operatori delle forze dell’ordine che sono intervenuti sul posto, esprimendo alto senso del dovere e di appartenenza alla città”.