Messina, operazione Patti e Affari: tutti i NOMI degli indagati

Emergono i primi dettagli nell’ambito dell’inchiesta che ha scosso la provincia di Messina. Ecco cosa c’era dietro la gestione dei servizi sociali

patti e affari busacca e cappadonaIniziano ad essere più chiari i contorni che ieri hanno fatto scoppiare, nella provincia di Messina, lo scandalo legato all’operazione “Patti & Affari”, così battezzata dalle autorità inquirenti che hanno lavorato per smascherare un intreccio fra politica e cooperative dei servizi sociali.

Pizzo e Cappadona, le figure attorno a cui ruota l’inchiesta, si sarebbero aggiudicati i servizi in cambio delle assunzioni caldeggiate da alcuni esponenti politici indagati, senza far storie in caso di assenza di titoli abilitativi da parte dei futuri lavoratori. Così s’innescava un circolo vizioso che, di fatto, poneva l’intero settore al di fuori dei canoni della legalità.

giustiziaAd apparire come deus ex machina nell’inchiesta sarebbe Francesco Gullo, già assessore in quota Pd, capace di proiettare la propria influenza anche nell’Amministrazione Aquino, a dispetto del mutato colore politico della Giunta.

Da segnalare, inoltre, come la figura di Cappadona, tornata alla ribalta in questo dossier giudiziario, fosse già comparsa nelle cronache legate all’inchiesta Corsi d’Oro, lo scandalo della formazione che vede protagonista Francantonio Genovese.

Dalle carte emerge poi il profilo di Giuseppe Busacca, al vertice della coop Genesi che ha già ottenuto l’appalto di diversi servizi pubblici offerti dal Comune di Messina con i contestati ribassi al 100%.

L’elenco degli indagati:

Mauro Aquino (sindaco di Patti), Giorgio Cangemi (presidente Consiglio Patti), Nicola Molica (assessore Patti), Alessio Papa (vice presidente consiglio comunale), Domenico Pontillo (consigliere comunale Patti), Nicola Giuttari (consigliere comunale Patti), Antonio Lena (ex assessore Patti), Nunzio Pontillo (ragioniere Patti), Giuseppe Venuto (ex sindaco Patti), Francesco Gullo (ex assessore Patti), Salvatore Impalà (ex assessore Patti), Paolo Mastronardi (ex assessore Patti), Stefano Mollica (ex assessore Patti), Rosolino Sidoti (consigliere comunale Patti ed ex assessore), Roberto Ribaudo (ex segretario comunale), Marcella Gregorio (vice segretario Patti), Renato Cilona (sindaco di Librizzi), Cono Salpietro Damiano (ex sindaco di Raccuja), Ignazio Spanò (ex sindaco Gioiosa Marea), Aldo Benincasa, Concettina Buzzanca, Nino Caleca, Antonella Capadona, Oreste Casimo, Giuseppe Catalfamo, Roberto Corrente, Filippa Costantino, Gaetano Di Dio Calderone, Franca Venera Falliano, Cono Galipò, Giuseppina Germanò, Giuseppe Giarrizzo, Salvatore Giordano, Gregorio Minniti, Maria Grazia Niosi, Silvio Pintaudi, Carmelo Raneri, Francesca Sidoti, Mariella Tumeo.