Messina, imprenditore reggino trovato esanime in un hotel

Il corpo di Foti è già stato consegnato all’obitorio del Papardo per appurare le cause del decesso

papardo 6Antonino Foti, l’imprenditore reggino che opera nel campo dei supermarket, è stato ritrovato esanime in un hotel messinese. Ospite da alcuni giorni nella medesima struttura, l’uomo da 48 ore non dava cenni di sé. Il personale dell’albergo ha ritrovato il cadavere nella camera in cui alloggiava, denunciando il decesso in Procura. Spetterà ora alle autorità appurare se si sia trattato di un malore o di un suicidio, stante il ritrovamento di pastiglie di antidepressivi a fianco al corpo. In tal senso si attende l’autopsia della salma che è già stata trasferita all’obitorio dell’Ospedale Papardo.