Messina, edilizia scolastica: arriva una pioggia di milioni

I fondi sono destinati a coprire 121 lavori nell’isola. Quaranta interventi sono previsti solo per la provincia dello Stretto

scuola-3Ammontano a 83 milioni di euro i fondi stanziati per gli interventi di edilizia scolastica in Sicilia. Risorse che andranno distribuite fra centoventuo piccoli cantieri sparsi in tutta l’isola, per interventi più o meno organici di sicurezza e manutenzione. Di questi 121 interventi previsti, ben 40 rientrano nella provincia messinese: fa incetta la scuola di Contrada Sfaranda di Castell’Umberto, che intascherà quasi 2 milioni di euro, seguita dall’istituto materno di San Piern Niceto (980mila euro) e dal Truccio-Lo Gullo di Monforte San Giorgio (660mila euro). Fondi anche per Sinagra, Capo d’Orlando, San Marco d’Alunzio, Cesarò, Piraino, Pettineo, San Filippo del Mela, Barcellona Pozzo di Gotto, Venetico, San Piero Patti, Brolo, Terme Vigliatore, Caprileone, Ucria e Merì.