Messina, Accorinti difende Ferlisi: contro di lui una grave intimidazione

Il sindaco punta ad individuare i colpevoli: il Comune si costituirà parte civile

calogero ferlisiL’Amministrazione Comunale difende Calogero Ferlisi dopo l’aggressione subita durante la festa della Vara. Il sindaco, Renato Accorinti, ha già annunciato l’intenzione della Giunta di costituirsi parte civile in caso di processo, invitando i media a non banalizzare, a non parlare di un semplice gavettone ridimensionando l’accaduto. “Ferlisi è stato colpito mentre faceva il proprio dovere per garantire l’evento più atteso dalla nostra comunità. E’ stato prima minacciato e offeso,  poi aggredito da personaggi che dovranno essere individuati, anche per evitare che si generalizzi nei confronti di tutti i tiratori“. Così Accorinti ha stigmatizzato la condotta di alcuni facinorosi. Su posizioni analoghe, in rappresentanza del consesso civico, anche Emilia Barrile. La presidente del Consiglio Comunale ha voluto “condannare pienamente questo vile ed ingiusto gesto, auspicando che vengano individuati subito i responsabili di un atto che danneggia la città intera, soprattutto nel corso di una manifestazione così importante“.