Legalitalia, Accorinti a Cannitello: “la vera palla a piede è il nord non il sud”

Il Sindaco di Messina protagonista della serata finale della rassegna Legalitalia organizzata da Ammazzateci Tutti sul Lungomare di Cannitello

legalitaliaAccorinti show a Cannitello. Il Sindaco di Messina ha partecipato al talk conclusivo della rassegna magistralmente guidata da Aldo Pecora insieme al pm Giuseppe Lombardo, all’On. Dorina Bianchi, al direttore dell’Agenzia nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo, al giornalista Michele Inserra e ad altri rappresentanti istituzionali locali. Accorinti ha dato sfogo alla propria analisi politica sul meridione: “il Sud ha le più grandi potenzialità di sviluppo, ancora inespresse per colpa nostra che non ci sappiamo ribellare. La vera palla al piede del Paese è il nord, non il sud. La Germania può anche starci antipatica, ma a prescindere dalle antipatie, dobbiamo imparare la loro lezione. La Germania Est era piegata, mortificata, era in ginocchio. Io ci andavo spesso. Quella gente era davvero maltrattata. Oggi hanno recuperato il loro gap, sono un Paese compatto, unito. Noi dobbiamo fare altrettanto. Non è possibile che in Sicilia abbiamo ancora i treni a gasolio su una sola corsia. I turisti arrivano a Catania che è il terzo aeroporto d’Italia ma poi per andare a Trapani, ad Agrigento, a Selinunte, alle Eolie, si perdono per strada perchè non hanno collegamenti. Adesso se Renzi è uno vero, deve fare questo: non annunci ma fatti concreti per il Sud. Perchè lo sviluppo del Paese passa dal Sud“.

Legalitalia 03Parole che fanno da eco a quelle del ministro Orlando che aveva aperto la serata. Interessante anche il passaggio pacifista sul 4 Novembre, sempre da parte di Accorinti: “noi ripudiamo la guerra, per questo io il 4 Novembre sono uscito fuori dal Palazzo con la bandiera della pace, per difendere i nostri diritti costituzionali. Spero che quest’anno il 4 Novembre anche gli altri Sindaci facciano altrettanto, a partire da Falcomatà a Reggio e i miei colleghi di Villa“.