Le FOTO del caos migranti in Europa: la Macedonia riapre la frontiera, 8mila persone arrivano in Serbia

I profughi sono in maggior parte rifugiati siriani, ma anche afghani e pachistani, che sono sbarcati sulle isole greche provenienti dalla Turchia. Il loro obiettivo è trovare asilo nei Paesi del Nord Europa.

Reuters

Reuters

Sono fra 6mila e 8mila i profughi arrivati nelle ultime 24 ore nel centro di accoglienza di Presevo, nel sud della Serbia, dopo aver traversato la frontiera fra Grecia e Macedonia che è stata riaperta. Lo ha dichiarato il responsabile locale della Croce Rossa, Ahmet Alimi, all’agenzia stampa serba Beta. “La loro registrazione – ha affermato- è durata tutta la notte e un gran numero di rifugiati continua ad arrivare dalla Macedonia”. Al momento circa 2mila rifugiati si trovano nell’area di Presevo e nel vicino villaggio di Miratovac. Ai profughi sono stati forniti cibo e acqua, mentre l’Unhcr ha messo a disposizione pullman per il loro trasferimento a Belgrado. I profughi – uomini, donne e bambini – sono in maggior parte rifugiati siriani, ma anche afghani e pachistani, che sono sbarcati sulle isole greche provenienti dalla Turchia. Il loro obiettivo è trovare asilo nei Paesi del Nord Europa.

Reuters
Reuters
Reuters
Reuters