Immigrazione, Papa Francesco: ”ancora morti, basta con crimini che offendono l’umanità”

Papa Francesco: “purtroppo anche nei giorni scorsi numerosi migranti hanno perso la vita nei loro terribili viaggi. Per tutti questi fratelli e sorelle, prego e invito a pregare”

immigrazione2Basta con ”questi crimini che offendono l’intera famiglia umana”. E’ il nuovo pressante monito di Papa Francesco per arginare concretamente la tragedia dei migranti. “Purtroppo anche nei giorni scorsi numerosi migranti hanno perso la vita nei loro terribili viaggi. Per tutti questi fratelli e sorelle, prego e invito a pregare. In particolare, mi unisco al cardinale Schönborn – che oggi è qui presente – e a tutta la Chiesa in Austria nella preghiera per le settantuno vittime, tra cui quattro bambini, trovate in un camion sull’autostrada Budapest-Vienna”.

Affidiamo ciascuna di esse alla misericordia di Dio; e a Lui chiediamo di aiutarci a cooperare con efficacia per impedire questi crimini, che offendono l’intera famiglia umana”, ammonisce il Papa.

Berlino: basta perdere tempo serve azione Ue – Germania, Francia e Gran Bretagna, intanto, chiedono all’Unione europea la convocazione urgente di un vertice dei ministri dell’Interno. “Non possiamo perdere altro tempo. L’attuale situazione richiede un’azione immediata e solidarietà in ambito europeo”, ha affermato il ministro dell’Interno tedesco Thomas De Maiziere. In una dichiarazione congiunta con il collega francese Bernard Cazeneuve e la collega britannica Teresa May, con i quali ha discusso ieri, De Maiziere ha chiesto alla presidenza di turno lussemburghese di convocare entro le prossime due settimane una riunione dei ministri dell’Interno Ue, anticipando così quella già in programma per l’8 ottobre. I tre ministri hanno anche chiesto una rapida implementazione dei centri di registrazione e identificazione per i migranti che fanno richiesta di asilo, oltre alla compilazione di una lista di Paesi sicuri verso i quali i migranti che non hanno diritto di asilo possono essere rimpatriati.