Gallico-Gambarie, dal Consiglio di Stato arriva l’ok definitivo

Gallico-Gambarie, dal consiglio di Stato arriva l’ultimo ok definitivo che certifica la correttezza dell’operato della Provincia

Gallico-GambarieCade l’ultimo diaframma presente sul percorso della Gallico – Gambarie. Ad abbatterlo una sentenza del Consiglio di Stato che ha posto fine al contenzioso avviato del  Consorzio stabile Kalos (capogruppo  mandatario  di un raggruppamento temporaneo di imprese)  per  contestare l’operato dell’Amministrazione provinciale  sull’appalto  di questa grande opera viaria  di collegamento mare –monte.

Il massimo organo di giustizia amministrativa ha dato, ancora una volta, ragione all’Ente guidato da Giuseppe Raffa,  rappresentato in giudizio dall’avv. prof. Oreste Morcavallo. I giudici della Sezione Quinta del Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, non solo hanno respinto le pretese del Consorzio Kalos, ma hanno anche  condannato il  ricorrente alla rifusione delle spese di lite.

CannizzaroLa decisione in questione certifica il corretto comportamento delle strutture tecnico – amministrative della Provincia – il Settore Viabilità dell’Ente di via Foti e la Suap -  nella formazione  e nell’attuazione delle procedure di gara.  Una correttezza che era già stata riconosciuta dai giudizi della sezione reggina del TAR. Avverso a tale decisione, il Consorzio Kalos aveva proposto ricorso  innanzi ai giudizi del Consiglio di Stato chiedendo la “ sospensione dell’efficacia della  sentenza del Tribunale amministrativo regionale”. Ma tale richiesta, rispetto alla quale c’è stata la ferma  opposizione  dell’avvocato Morcavallo, nel maggio scorso,  era stata respinta dal massimo organismo di giustizia amministrativa che aveva rinviato tutto all’udienza di merito.  Ieri i giudici  della Quinta sezione  hanno definitivamente  chiuso una vertenza  che aveva provocato ritardi nell’ iter  propedeutico all’avvio dei lavori di questa importantissima infrastruttura sociale.

giuseppe raffa“Ancora una volta -  dice il presidente Raffa -  un organo giurisdizionale ha dimostrato la regolarità delle procedure  adottate dalle strutture burocratiche  dell’Ente che presiedo. Questa è una nuova conferma che il nostro percorso politico – amministrativo  è tracciato  nell’alveo del rispetto della legge. A breve sarà ultimata la fase  di redazione del progetto esecutivo da parte della Coop Costruzioni. In noi c’è l’intenzione  di avviare un’azione d’ascolto  dei cittadini, delle Amministrazioni e delle parti sociali dei territori interessati al passaggio del collegamento tra la costa e l’Aspromonte. Queste realtà ripongono grandi attese  nella nascita   dell’importante  infrastruttura  affidata alla  realizzazione dalla Provincia di Reggio”.