Expo, grande successo a Ferragosto per la Festa del Gelato

festa gelatoUn tripudio di sapori, gusti e profumi ieri ha caratterizzato la “Festa del Gelato”, protagonista di Ferragosto a Expo Milano 2015. I visitatori hanno potuto assaporare gelati dai gusti inusuali ed esotici, apprezzando vere e proprie prelibatezze al dattero, allo zafferano o al mango. Ma anche ai mirtilli, al mais, al fico o alla birra.
Il momento clou della giornata e’ stato il colorato carosello dei carretti gelato che ha attratto i visitatori all’inizio del Cardo sud. Qui, alla presenza del Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala, e’ stata svelata la scritta “Expo 2015″, composta da centinaia tra cocomeri e meloni, dando cosi’ il via a una freschissima “maxi-cocomerata”, con ben tre tonnellate di frutta distribuite da Coldiretti, oltre ad un gustoso gelato al latte di capra. “Gelato, angurie e meloni: non c’e’ dubbio, abbiamo dato vita ad una festa all’insegna della piu’ classica tradizione ferragostana – ha detto Sala -. OrmaiExpo Milano 2015 e’ sempre di piu’ la casa di tutti gli italiani grazie ad un successo crescente, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal nostro Paese per organizzare un evento di tale portata”. In mattinata spazio anche alla solidarieta’, quando all’interno del carcere di Bollate, proprio a due passi dal sito espositivo, si e’ tenuta la cerimonia di consegna di oltre mille gelati offerti da Algida ai detenuti. Tante le proposte golose che hanno potuto apprezzare i visitatori durante la giornata; a cominciare dai cornetti “Share the love” di Algida ad un prezzo vantaggioso oppure il gusto speciale studiato appositamente da Grom per la festa, a base di yogurt, lamponi e mandorle. Il Chiosco Oldani ha preparato un gelato al basilico, salsa di pomodorino crudo e mandorle tostate, mentre “Rigoletto” ha deliziato con un gelato alla birra, in collaborazione con il birrificio Poretti. Grande festa anche nei cluster, con assaggi ai visitatori offerti da Pernigotti; al Cluster Cereali e Tuberi ecco il gelato alla vaniglia di Rigoletto abbinato al panettone, mentre al Biomed la Sicilia ha preparato granite al limone, anguria e frutta fresca. Notevole anche la partecipazione dei Paesi: dall’Austria, con delizie agli aromi del bosco e mirtilli rossi, all’Angola, con gusti esotici; dal gelato speciale al fico del Bahrain a quello allo zafferano dell’Iran. E poi le prelibatezze al mais e avocado del Messico, le creazioni ad hoc del mastro gelataio d’Israele, le degustazioni russe e la “Dame blanche” del Belgio, gelato con cioccolato nero e speciali praline.