Ex Reggina, anche Camilleri vola in serie B: ingaggiato dal Brescia. Quanti figli del Sant’Agata nei professionisti…

Reggina, un altro “figlio del Sant’Agata” giocherà in serie B: Camilleri preso dal Brescia

Vincenzo Camilleri

Il difensore centrale siciliano 23enne Vincenzo Camilleri, cresciuto nel vivaio della Reggina, approda per la prima volta in serie B: dopo l’esperienza in Lega Pro con la Reggina nell’ultima stagione (21 presenze), si sta allenando con la squadra di mister Boscaglia e con ogni probabilità verrà tesserato nelle prossime ore. E’ stato l’ultimo acquisto delle “Rondinelle” per il reparto difensivo. Camilleri non ha mai giocato in serie B: con la Reggina ha disputato due partite in serie A nel 2009 quando era giovanissimo (aveva 17 anni), poi l’esperienza alla Juventus nella stagione 2010/2011 con cui gioca due partite in Europa League nelgirone della fase finale (contro il Lech Poznan e il Manchester City) ma non trova mai spazio in campionato. La prima stagione da titolare la gioca a FeralpiSalò in Lega Pro (23 presenze), torna poi in serie A nel Cagliari ma non riesce ad inserirsi in prima squadra (una sola presenza in Coppa Italia), e allora torna in Lega Pro nel Barletta dove rimane due stagioni (39 presenze complessive) prima di ritornare nella “sua” Reggina lo scorso anno.

dall'oglio regginaAdesso l’esperienza in B con il Brescia, nella stessa squadra di un altro figlio del Sant’Agata, il centrocampista Jacopo Dall’Oglio. Ci saranno tanti protagonisti della prossima serie B calcisticamente nati al Centro Sportivo Sant’Agata come Fabio Ceravolo (Ternana), Antonino Barillà (Trapani), Nicolas Viola (Novara), Antonino Giosa (Como), Giuseppe Rizzo (Perugia) e Maicon Da Silva (Livorno).

Giocheranno invece in Lega Pro, tutti nel girone C, Francesco Cosenza (Lecce), Ivan Castiglia (Catania), Alessio Viola (Foggia), Giuseppe Maimone (Melfi), Antonio Porcino (Ischia), Giovanni Di Lorenzo (Matera) e Francesco Salandria (Akragas Agrigento), mentre in serie A troveremo ancora Simone Missiroli (Sassuolo) e Giandomenico Mesto, che è svincolato ma dovrebbe andare al Bologna.

Ci sono poi i più giovani che dal Sant’Agata hanno già spiccato il volo: i due difensori Bochniewicz e Coppolaro dallo scorso anno all’Udinese e tutti quelli che le big hanno ottenuto a costo zero dopo la non iscrizione del club alla Lega Pro. Si tratta di Leonardo Loria (Juventus), Ador Gjuci (Torino), Tommaso Tedesco (Udinese), Salvatore Lancia (Hellas Verona), Benito Cataldi e Alex Bran (Chievo Verona), Domenico Mazzone (Pescara), Marco Spina, Francesco Scionti e Francesco Puntoriere (Virtus Entella), Eugenio Lorefice e Francesco Latella (Perugia). Talenti di cui nei prossimi anni sentiremo parlare a lungo.