Droga, Gratteri: “contro il narcotraffico scenda in campo l’Onu”

Nicola Gratteri“L’Onu organizzata diversamente potrebbe consentire di risolvere, a livello mondiale, il narcotraffico di cocaina”. Lo ha detto Nicola Gratteri, procuratore aggiunto di Reggio Calabria. “L’organizzazione mondiale – ha aggiunto Gratteri - per svolgere un ruolo concreto in questo senso, si deve sporcare le mani e i piedi e andare nei paesi in cui viene prodotta la cocaina, Colombia, Bolivia e Peru’, e rimborsare i grandi produttori internazionali di questo tipo di droga compensando il mancato guadagno che subirebbero producendo grano anziche’ cocaina. Solo cosi’ si puo’ sconfiggere questo male planetario, altrimenti si fanno solo chiacchiere”.