Dal 7 al 13 settembre torna a Cefalù il Festival internazionale del vento e del mare

ventodamare foto 1Il cielo della cittadina normanna sarà colorato anche quest’anno dai multiformi aquiloni provenienti da tutto il mondo. La seconda edizione di VentodAmare si prospetta ricca di emozioni grazie a numerosi convegni, dimostrazioni, esibizioni, concorsi e spettacoli che animeranno la seconda settimana di settembre.

Il festival, dedicato al vento ed al mare, si apre con l’intento di sensibilizzare la coesione sociale e lo spirito di accoglienza, sulla scia del riconoscimento Unesco attribuito all’itinerario arabo-normanno che vede la cattedrale di Cefalù inserita tra i patrimoni dell’Umanità. Ospite d’onore l’imbarcazione siracusana Ottovolante che questa estate ha preso parte al campionato mondiale di vela ORC World Championship, tenutasi a Barcellona, ospitando in equipaggio Elias Orjin di 26 anni e Muhamed Sabaly, diciannovenne. Ghanese il primo, del Gambia il secondo, sono uno cristiano, l’altro musulmano, entrambi accomunati da un triste destino di migranti in cerca di un mondo migliore: dopo diversi anni di persecuzioni e fughe dalla disperazione dei rispettivi paesi sono sopravvissuti alle traversate del Mediterraneo ed accolti in Sicilia. Con l’esperienza di Ottovolante i due migranti hanno ridato un senso alla vita. Le loro testimonianze e quella della siracusana Conci Carbone,  responsabile del progetto, le ascolteremo l’11 settembre in occasione della conferenza “Mediterraneo, mare che accoglie, mare che soccorre” con l’intervento del sindaco di Cefalù Lapunzina, dell’assessore alle infrastrutture Giovanni Pizzo e di Emiliano Abramo, portavoce della comunità di Sant’Egidio.

Mentre gli aquilonisti renderanno ancora più suggestiva il panorama, il lungomare sarà animato, come di consueto dalle pagode del Villaggio del Vento che ospiterà una fiera dell’artigianato ed un percorso gastronomico dove sarà possibile degustare cibo da strada, fantasiosi piatti a base di pesce e prodotti provenienti dalle aziende del territorio.

Numerose le attività programmate per la settimana: Origami session, Street Sea food per gustare le specialità locali, massaggi shiatsu, concerti serali on the beach, lanci in parapendio, esibizioni e competizioni di SUP (Stand Up Paddle surf) e canoa, lo spettacolare Jet Fly drive, gare di nuoto, itinerari alla scoperta del territorio, a piedi, con il bus elettrico ed in barca, laboratori di costruzione di aquiloni per i bambini, e voli notturni con gli aquiloni.

Inoltre gli appassionati di fotografia potranno “catturare” gli istanti più belli della manifestazione e partecipare al “Challenge Instagram”.

La manifestazione si chiuderà il 13 settembre con un convegno su PMI innovative e competenze manageriali tenuto dal Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Simona Vicari, con la presenza del presidente Unioncamere Sicilia Antonello Montante e vari  rappresentanti di Manager Italia.

Il festival internazionale VentodAmare è organizzato dalle Officine Culturali Costanza d’Altavilla e gode del patrocinio del Ministero dello sviluppo economico, del comune di Cefalù, del Parco delle Madonie e del Distretto turistico della pescaturismo e della cultura del mare.

Maggiori infomazioni sul sito www.ventodamare.it.