Cosenza: il quinto premio “Stelle del Sud” ai nastri di partenza

A partire da domani e nel corso del fine settimana a Camigliatello Silano, nell’area camper, Assud premierà le eccellenze del Mezzogiorno

Assud (3)

Il premio “Stelle del Sud”, quinta edizione, è ormai ai nastri di partenza. Poche ore ancora e nella splendida cornice della Sila cosentina si terrà l’annuale e prestigiosa kermesse ideata e organizzata dall’associazione culturale Assud. A partire da domani e nel corso del fine settimana a Camigliatello Silano, nell’area camper, Assud premierà le eccellenze del Mezzogiorno, vere e proprie “ginestre” che si sono distinte ognuna nel proprio campo di pertinenza. Storie di successo ma anche di spessore pedagogico, storie che valgono come metafora per tutti quelli che ce la vogliono e ce la possono fare. Ma “Stelle del Sud”, come è ormai noto da cinque anni, è anche occasione per lo sviluppo di dibattiti e analisi approfondite con ospiti di assoluto prestigio. Un vero e proprio meeting del Mezzogiorno che l’anno scorso è stato seguito da milioni di contatti sulla Rete. Quest’anno, tra gli altri, ospiti di eccezione il viceministro all’Economia Enrico Zanetti, il viceministro alla Giustizia Enrico Costa, il governatore della Calabria Mario Oliverio, il presidente del consiglio regionale della Calabria Nicola Irto, il presidente della Provincia di Cosenza Mario Occhiuto, il procuratore aggiunto presso della procura di Reggio e massimo esperto di lotta alla ‘ndrangheta Nicola Gratteri, il giornalista e conduttore televisivo Salvo Sottile, la conduttrice televisiva nonché Miss Italia 2006 Claudia Andreatti, il vincitore di “The Voice” Fabio Curto.