Cosenza, muore un 50enne mentre fa canyoning

Cosenza, il compagno di cordata, che ha tentato inutilmente di rianimarlo, ha poi proseguito da solo per dare l’allarme

Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico Era andato, in compagnia di un’altra persona, a fare canyioning, discesa con tecniche alpinistiche lungo il corso dei torrenti, ma ha accusato un malore ed è morto. E’ accaduto ad un cinquantunenne di Fuscaldo, Giacomo Bonavita, che si è sentito male in una forra del fiume Castiglione a Papasidero in area del Parco del Pollino. Il compagno di cordata, che ha tentato inutilmente di rianimarlo, ha poi proseguito da solo per dare l’allarme. In zona, per il recupero del corpo, due squadre del Soccorso Alpino Calabria.