Capo d’Orlando, un cortocircuito potenzialmente mortale: esclusa la pista dolosa per il rogo di piazza Mormino

Le forze dell’ordine hanno escluso ogni intimidazione. Il rogo sarebbe partito da un guasto all’impianto frigorifero del bar

vigili-del-fuocoC’è un cortocircuito dietro l’incendio che, nella notte, ha devastato due locali in Piazza Mormino. Secondo le forze dell’ordine, dunque, non si tratterebbe di alcun atto intimidatorio: decisivo, in tal senso il sopralluogo ed i rilievi effettuati subito dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco. Il rogo si sarebbe sprigionato dai frigoriferi della cucina del bar, avvolgendo banconi e tavoli ed innescando, con l’effetto domino, una situazione potenzialmente mortale