La Calabria nel “nuovo viaggio in Italia” di Roberto Napoletano

In viaggio da Nord a Sud alla scoperta delle persone e dei luoghi di un’Italia che ha la voglia ed il coraggio di ripartire

Cover_Nuovo Viaggio in ItaliaAnche quest’anno la Calabria si è confermata una delle mete più amate dagli italiani. La sua varietà culturale la rende una sorta di unicum: è facile rimanere estasiati dalle Cascate di Caulonia, è estremamente suggestivo visitare il Santuario del Monte Stella a Stilo, situato nelle viscere della terra, è indimenticabile una passeggiata nel borgo antico di Gerace, ricco di chiese, palazzi d’epoca e vani scavati direttamente nella roccia. E, ovviamente, è imperdibile la visita ai Bronzi di Riace, invidiati e apprezzati in tutto il mondo. A credere nelle potenzialità del sud del Paese è il Direttore del Sole 24 Ore Roberto Napoletano, che nella sua ultima pubblicazione “Nuovo Viaggio in Italia”, ora in libreria, racconta una ripresa dell’Italia possibile, a condizione che il punto di partenza sia fissato nel Mezzogiorno: “Sono certo che questa Italia bella, forte, con il suo capitale di talento e di creatività, ci sarà e, per tornare a esserci, dovrà ripartire proprio dal suo Sud”. Attraversando il Mezzogiorno infatti, Roberto Napoletano descrive un luogo ricco di contraddizioni, in cui senza dubbio regnano spaesamento, confusione e disordine ma, al tempo stesso, è facile imbattersi in una terra popolata da artigiani e imprenditori che nel corso degli anni hanno valorizzato l’italianità, in alcuni casi perfino esportandola all’estero. E il Direttore del Sole 24 Ore la racconta nel suo libro, questa italianità, attraverso le storie di italiani veri e semplici che, dal nord al sud della Penisola, non si arrendono alla quotidianità difficile di questi ultimi anni e contribuiscono ogni giorno a costruire una nuova “primavera” del nostro Paese. Giunto a Caccuri, Roberto Napoletano è subito colpito da questa terra dall’atmosfera magica. “Non si muove una foglia a Caccuri, il tempo si è fermato, appare distante, quasi irraggiungibile il mondo moderno. Degrada dai boschi fino allo Ionio, questa terra crotonese isolata dalla stessa Calabria isolata dal mondo”. I giovani che popolano quel posto sanno di essere alla periferia d’Italia, eppure nei loro occhi è ancora possibile scorgervi l’entusiasmo necessario a far sì che le cose cambino: “I ragazzi che ho visto e conosciuto in questo liceo hanno grinta da vendere e si sentono cittadini del mondo. Non so bene perché ma ho fiducia che ‘l’isolamento geografico’ della Calabria non li fermerà. Anche se a noi tocca il compito di romperlo (e presto).” “Nuovo viaggio in Italia” è disponibile nelle librerie da giugno 2015.