Calabria, i Nomadi aderiscono all’associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”

Il gruppo che conta oltre 30.000 calabresi incassa l’adesione del famoso gruppo musicale. Beppe Carletti: “condividiamo una battaglia in difesa della vita”

Nomadi (1)L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” rende noto che “ha incassato l’adesione dei Nomadi, il famosissimo gruppo musicale pop rock italiano, fondato nel 1963 dal tastierista Beppe Carletti e dal cantante Augusto Daolio. L’incontro informale, avvenuto tra il presidente Fabio Pugliese e Beppe Carletti ha visto peraltro i due confrontarsi sui temi legati alla viabilità, alla vita, alla sicurezza ed alla educazione stradale, ecc. «Alberto Bertoli – dichiara Beppe Carletti – mi aveva parlato molto dell’Associazione “Basta Vittime Sulla S.S.106”. Credo che questa Associazione vada sostenuta per la sua battaglia che è in difesa della vita. I Nomadi – continua Carletti – non possono che sostenere questa Associazione perché già in tempi non sospetti abbiamo dimostrato con i fatti e con la musica di essere vicini al tema dell’incidentalità e della mortalità stradale”». «Siamo davvero felici – afferma Beppe – di vedere che in Calabria, sulla costa jonica, è nato un grande movimento che ha l’ambizione, attraverso una battaglia democratica e civile, di ammodernare la “strada della morte”! 30.000 iscritti non sono pochi e si può crescere molto di più: da oggi ci siamo anche noi… Anche i Nomadi dicono “basta vittime sulla S.S.106”». Esprime soddisfazione anche il presidente Fabio Pugliese poiché «il sostegno dei Nomadi non solo ci onora in quanto questo è un gruppo musicale molto famoso in Italia ed in Calabria ma ci onora ancora di più perché è una adesione convinta e sentita. I Nomadi come anche la Nostra Associazione sono vicini al tema della vita che deve essere sempre salvaguardata soprattutto sulle strade e, soprattutto, sulla famigerata e tristemente nota “strada della morte”. Grazie ai Nomadi – conclude Pugliese – e come sempre, sempre Nomadi!”».