Calabria: arrestato pastore intento ad appiccare un incendio ad un area boschiva per rinnovare il pascolo

incendio boschivoMilitari della Compagnia della Guardia di Finanza di Vibo Valentia hanno colto in flagranza di reato un pastore intento ad appiccare il fuoco in un’area boschiva posta alla periferia del Comune di Vibo Valentia e adiacente alla Tangenziale Est, già sottoposta a sequestro da parte dello stesso Reparto nell’ambito di un procedimento penale per presunte irregolarità nella gestione di alcuni appalti pubblici. L’autore del fatto, un 50 enne italiano residente in città, già noto alle Forze dell’Ordine poiché denunciato nel 2012 per un episodio simile, è stato arrestato dai Finanzieri e tradotto presso la sua abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella mattinata odierna il soggetto è stato sottoposto a giudizio per direttissima da parte del Tribunale di Vibo Valentia che ha convalidato l’arresto ed ha disposto l’obbligo di firma per il medesimo. Nel corso del tempestivo intervento, i finanzieri sono riusciti ad estinguere il principio di incendio, evitando che lo stesso si estendesse alla vegetazione circostante provocando gravi danni nell’area. Il risultato si inquadra nell’ambito di un rafforzamento dei dispositivi di controllo del territorio da parte delle Fiamme Gialle vibonesi che, durante la stagione estiva, è mirato anche , in modo particolare a prevenire e reprimere comportamenti in grado di compromettere seriamente l’habitat naturale e la pubblica incolumità.