Bovalino (Rc): consumo idrico, importante “avviso alla cittadinanza” da parte del Comune

Bivalino, a partire dal 26 agosto 2015, operatori incaricati dal Comune, muniti di apposito tesserino comunale, eseguiranno sul territorio una attività di aggiornamento dei dati anagrafici e contrattuali di tutti gli utenti del servizio idrico nonché di lettura dei singoli misuratori

carenza-dacquaIl Comune di Bovalino intende avviare una serie di iniziative finalizzate all’efficientamento delle attività di contabilizzazione dei consumi idrici al mero scopo di determinare con esattezza ed equità l’ammontare dei corrispettivi in termini monetari realmente dovuti da tutti gli utenti del servizio idrico a fronte della fruizione del servizio stesso. Affinchè tali attività possano essere condotte nel pieno rispetto dei principi di legalità, buon andamento ed imparzialità cui deve ispirarsi l’attività amministrativa della Pubblica Amministrazione, risulta necessario procedere alla verifica e/o all’aggiornamento dei rapporti contrattuali in essere nonché al rilevamento del dato reale dei consumi. Per tali ragioni nei prossimi giorni, a far data dal 26 agosto 2015, operatori incaricati dal Comune, muniti di apposito tesserino comunale, eseguiranno sul territorio una attività di aggiornamento dei dati anagrafici e contrattuali di tutti gli utenti del servizio idrico nonché di lettura dei singoli misuratori. La lettura dei misuratori avverrà ove possibile in presenza dell’occupante l’immobile e/o titolare dell’utenza e consisterà nella rilevazione fotografica della misurazione del consumo con contestuale rilascio di una ricevuta che, in caso di assenza dell’utente, sarà imbucata presso la cassetta postale dello stesso. Congiuntamente al giro di lettura saranno  aggiornati i dati anagrafici e contrattuali per mezzo di sintetiche interviste e di raccolta dei dati necessari ad efficientare l’attività di contabilizzazione dei consumi. In occasione dell’accertamento verrà consegnata brevi manu, o imbucata presso la cassetta postale in caso di assenza del contribuente, una copia del contratto di fornitura che l’utente dovrà consegnare e sottoscrivere presso gli uffici comunali. A tal proposito si avverte che la sottoscrizione del contratto di fornitura costituisce elemento essenziale del processo di regolarizzazione del rapporto negoziale con l’Ente oltre che rappresentare – in questa fase di accertamento – una valida occasione per regolarizzare condizioni di prelievo abusivo senza incorrere nei provvedimenti penali previsti dalla normativa vigente. Pertanto tutti gli utenti interessati dall’accertamento sono chiamati a presentarsi presso gli uffici comunali per la sottoscrizione del contratto di fornitura entro e non oltre il termine massimo di giorni 10 decorrenti dalla data in cui sarà effettuato l’accertamento stesso.

 SI AVVERTE SIN D’ORA CHE COLORO I QUALI SI MOSTRERANNO INADEMPIENTI NELL’AGGIORNAMENTO E/O SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO DI FORNITURA OVVERO NON PROVVEDERANNO IN QUESTA FASE DI ACCERTAMENTO BONARIO A REGOLARIZZARE CONDIZIONI DI PRELIEVO NON AUTORIZZATE SARANNO SOGGETTI AD AZIONI PENALI E SANZIONI ANCHE MEDIANTE L’INTERRUZIONE DEL SERVIZIO DI FORNITURA IDRICA. Si invita dunque la popolazione a prestare la massima collaborazione favorendo così la buona riuscita delle attività volute dal Comune a garanzia dei contribuenti del servizio idrico comunale.

Pasquale Rosaci