Bollette, scuola e tasse: stangata autunnale da circa 1800 euro per le famiglie

A pesare sui budget delle famiglie con figli saranno soprattutto le spese per la scuola tra libri e corredo scolastico

soldi Stangata autunnale in vista per i bilanci delle famiglie al ritorno dalle vacanze. E’ in arrivo una spesa di 1.760,23 euro tra tariffe, spese per la scuola e tasse. Nonostante una diminuzione dei costi dell’energia, che si ripercuote leggermente su bollette e riscaldamento, nei mesi di settembre, ottobre e novembre le famiglie dovranno comunque sostenere pesantissimi costi. L’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha calcolato l’ammontare di tali importi, non specificando gli aumenti delle singole voci relative a prezzi e tariffe ma prendendo in considerazione soltanto l’impatto complessivo della spesa “autunnale”. Occorre precisare che la cifra in questione non comprende le spese correnti per alimentazione, abbigliamento, ma varie voci che la Federconsumatori ha calcolato in media. A pesare sui budget delle famiglie con figli saranno soprattutto le spese per la scuola tra libri e corredo scolastico si spenderanno in media 788,70 euro, una forte somma anche per le bollette di acqua, luce, gas e telefono, circa 455 euro saranno versati. E poi ci sono la seconda rata della Tasi 117,03 euro, la seconda rata della Tari 143,00 euro e il riscaldamento di casa (prima rata) 256,50 euro. In totale ogni famiglia media italiana spenderà 1.760,23 euro. “La stangata autunnale rappresenterà un grave colpo per i bilanci delle famiglie e si ripercuoterà pesantemente sui consumi e sull’intero sistema produttivo” dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef.