Arriva in Calabria la t-shirt anti-Salvini: “è nu tamarro”

Roma, 18 ago. (askanews) - Una T-shirt anti-Salvini per il Festival delle Migrazioni di Acquaformosa (Cosenza), comune che da tempo si è dichiarato "deleghistizzato".  La maglia è stata presentata stamani da da Giovanni Manoccio, assessore alle politiche dell'accoglienza. La t-shirt rossa porta sul davanti la scritta "Salvini è..." e sulle spalle "...nu tamarro".  "Proprio nel momento in cui Salvini aumenta i decibel contro le 'selvagge migrazione e contro le invasioni' - afferma Manoccio in una nota - proprio nel momento in cui dimostra la propria politica xenofoba e irriguardosa dei diritti dei popoli, proprio in questo preciso momento Acquaformosa saluterà Salvini e tutti i suoi sostenitori con una sonora pernacchia e con il concerto dei 99 Posse per dimostrare attraverso il proprio impegno civile e sociale che un altro mondo è possibile non solo nella nostra cittadina. Acquaformosa si è distinta in questi anni in politiche di accoglienza ed integrazione diventando assieme a Riace la punta avanzata dei progetti del Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) dimostrando come in Calabria e nel mezzogiorno d'Italia le buone pratiche di accoglienza sono possibili. Per tutto ciò invitiamo l'euro-deputato Matteo Salvini per un giorno ad abbandonare la sede del Parlamento Europeo che lo vede 'quotidianamente impegnato', ed a venire ad Acquaformosa come ospite del Festival al fine di fargli conoscere e toccare da vicino le buone prassi di accoglienza ed integrazione in essere perchè la smetta di definire "prezzolati" tutti coloro che quotidianamente si spendono per le buone pratiche". La festa, in programma dal 21 al 25 agosto, vedrà ogni sera dibattiti e incontri sul tema dell'immigrazione e, il 23, il concerto dei 99 Posse intitolato "Salvini è nu tamarro".Una t-shirt anti-Salvini per il Festival delle Migrazioni di Acquaformosa (Cosenza), comune che da tempo si è dichiarato “deleghistizzato”.
La maglia è stata presentata stamani da Giovanni Manoccio, assessore alle politiche dell’accoglienza. La t-shirt rossa porta sul davanti la scritta “Salvini è…” e sulle spalle “…nu tamarro”.
“Saranno a disposizione durante il ‘Festival delle Migrazioni’ – ha spiegato Manoccio – il ricavato sarà devoluto alle popolazioni alluvionate di Corigliano e Rossano. Speriamo che anche Salvini ne prenoti una!”.
La festa, in programma dal 21 al 25 agosto, vedrà ogni sera dibattiti e incontri sul tema dell’immigrazione. E il concerto del 23 dei 99 Posse sarà ‘dedicato’ al leader della Lega: il titolo dello spettacolo sarà infatti, ancora, “Salvini è nu tamarro”. Una scelta già comunicata dagli organizzatori nei giorni scorsi e che aveva provocato la reazione del leader del Carroccio: “Che simpaticoni! – aveva scritto Salvini su Facebook -. Per loro il problema, più che la ‘Ndrangheta, l’immigrazione fuori controllo o la disoccupazione giovanile al 60%, quindi sarebbe Salvini? Quanti soldi pubblici spenderanno per ‘sta cazzata? Mi fanno tenerezza. O forse mi fanno pena. Boh”.