Arresti domiciliari per 4 soggetti che coltivavano marijuana nel reggino

MARIJUANAAll’alba del 25 agosto 2015, i militari della stazione carabinieri di Palmi, coadiuvati da personale dello squadrone eliportato carabinieri cacciatori “Calabria”, hanno tratto in arresto 4  soggetti, di cui uno minorenne, tutti responsabili di coltivazione illecita  di sostanza stupefacente di tipo “marijuana”. L’articolata indagine sviluppata dai militari in sinergia con la procura della repubblica di palmi (diretta dal procuratore capo dott. Ottavio Sferlazza, che si è avvalso della qualificata collaborazione del sost.  Procuratore dott.ssa Anna Pensabene) ha consentito di accertare la presenza di una vasta area di coltivazione di sostanza stupefacente tra i comuni di Palmi e Seminara, di sequestrare e distruggere una “piantagione” di oltre 100 piante di canapa indiana, nonché di accertare in modo inequivocabile le responsabilità penali dei quattro individui coinvolti. La presenza dell’area di coltivazione è stata accertata durante uno specifico servizio di controllo del territorio condotto dai carabinieri di Palmi.

Gli arrestati

  • g. d., di anni 22, originario di Seminara (RC);
  • G. A., di anni 18, originario di Seminara (RC);
  • C. S., di anni 34, originario di Palmi (RC);
  • L. C. G. D., di anni 17, originario di Seminara (RC).

Sono stati ristretti presso le proprie abitazioni, in regime di arresti domiciliari e permanenza in abitazione, a disposizione dell’autorità giudiziaria.