Aperte le iscrizioni alla 58^ salita dei Monti Iblei, motori accesi dal 25 al 27 settembre

Chris Tanti (Ford Escort Rs 2000 MK1)Team Palikè Palermo e associazione Pro Monti Iblei promettono un’edizione memorabile della cronoscalata con base nella cittadina “dell’Olio” e dei Musei. C’è fermento, tra gli appassionati siciliani di motori, per la ventilata presenza nella Monti Iblei della splendida Skoda Octavia Wagon ex ufficiale ora di proprietà del pilota fasanese Rino Tinella, però, a fine anni Novanta, protagonista sui migliori tracciati del Civm, Campionato italiano velocità montagna, con l’indimenticato Fabio Danti. Non dovrebbero comunque mancare, tra i protagonisti e candidati al successo finale, specialisti siciliani quali il catanese Domenico Cubeda (autore del miglior “crono” assoluto, lo scorso anno, al culmine di Gara uno, unica salita disputata causa una tromba d’aria che si abbatté sul percorso), su Osella PA 2000 Honda ed i trapanesi Vincenzo Conticelli (Osella PA30 Zytek), Francesco Conticelli (Osella PA 2000 Honda) e Giuseppe Castiglione (Tatuus F. Master Honda), nonché calabresi, tra i quali spicca il cosentino e “figlio-nipote d’arte” Domenico Scola, anche lui al volante di un’Osella PA 2000 Honda. Tra i primi ad iscriversi, i due talentuosi nisseni Salvatore Miccichè (Radical SR4 RPE) e Rino Giancani (con la Elia Avrio ST09 Evo Suzuki). La competizione, valevole per il Tivm Sud 2015 (il Trofeo italiano velocità montagna), nonché per il Campionato siciliano Aci Sport Velocità in salita, potrà contare anche quest’anno sul solido contributo economico assicurato dal Comune di Chiaramonte Gulfi. Confermata altresì la disputa della 58a Coppa Monti Iblei per le Autostoriche.

Chiaramonte Gulfi, 29 agosto – Strutture alberghiere e ricettive locali più in generale pressoché tutte “sold out”, già tutte prenotate da addetti ai lavori e semplici appassionati, a poco meno di un mese dalla disputa della 58a Salita dei Monti Iblei. La cronoscalata con base logistica allocata nel centro storico di Chiaramonte Gulfi (ridente cittadina del Ragusano nella quale, secondo gli scritti tramandati dall’antica tradizione gastronomica siciliana, si “magnifica il porco” e si produce un rinomato olio d’oliva “dop”) fa tendenza non solo in Sicilia, evidentemente. La cinquantottesima edizione della ‘classica’ ragusana, fregiata pure per quest’anno della pregevole validità per il Tivm Sud 2015, Trofeo italiano velocità montagna (“anticamera” per il Tricolore), nonché della sempre gradita valenza per il Campionato siciliano Aci Sport Velocità in salita, è destinata ad accendere i motori nel weekend tra il 25 ed il 27 settembre prossimi. Confermata altresì la disputa della 58a Coppa Monti Iblei per Autostoriche, ancora il 26 e 27 settembre.

monti ibleiAd iscrizioni aperte, sebbene solamente da alcune ore (potranno pervenire sui tavoli degli organizzatori fino alla tarda serata del 21 settembre), è possibile sin d’ora ipotizzare un’edizione assolutamente da non perdere per la Monti Iblei 2015. Almeno è questo ciò che lascia trapelare, sia pur a denti stretti, il comitato organizzatore della competizione automobilistica, composto in stretta sinergia dal Team Palikè Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito) e dalla locale Associazione Pro Monti Iblei presieduta da Elga Alescio, ente, quest’ultimo, che ha di fatto contribuito a ricostruire le basi per il ritorno della Monti Iblei, lo scorso anno. Ancora una volta determinante in senso assoluto, altresì, l’intervento concreto dell’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, con in testa il sindaco Vito Fornaro, che ha nuovamente concesso il proprio patrocinio alla cronoscalata impegnandosi, proprio in queste ore, a reperire un cospicuo sostegno economico alla già citata kermesse automobilistica di casa, di concerto ed in piena sintonia con l’assessore comunale allo Sport, Alessandro Cascone.

Va comunque rimarcato come un grande fermento animi inoltre tutte le altre forze politiche, di ogni colore ed orientamento, presenti nel consiglio comunale del comune ragusano conosciuto pure per i suoi bellissimi Musei (tra i consiglieri siede, per fare un esempio, Giuseppe Nicastro, ex sindaco-pilota di Chiaramonte Gulfi), per una volta d’accordo tra di loro (come nel 2014) nel sostenere e difendere con decisione l’autorevole Salita dei Monti Iblei. Al tempo stesso rilevante, per concludere, l’azione di appoggio esercitata inoltre dalla Provincia regionale di Ragusa, ora Libero consorzio comunale.

58a salita dei Monti IbleiE’ ancora presto per i pronostici e per azzardare nomi e vetture prossime protagoniste alla 58a Salita dei Monti Iblei. Ma qualcosa si muove di già. Si è infatti ventilata nelle ultime ore la presenza, a Chiaramonte Gulfi, seppur da confermare, della splendida Skoda Octavia Wagon ex ufficiale ora di proprietà del pilota pugliese (nativo di Fasano) Rino Tinella, ma, a fine anni Novanta, protagonista sui migliori tracciati del Civm, il Campionato italiano velocità montagna, con al volante l’indimenticato e mai troppo compianto toscano Fabio Danti. Vedremo se per gli sportivi isolani vi sarà questo inatteso regalo.

Non dovrebbero comunque mancare, tra i protagonisti ed i candidati alla vittoria finale, tutti i migliori specialisti siciliani, quali il veloce catanese Domenico Cubeda (autore del miglior “crono” assoluto al culmine di Gara uno, l’anno scorso, unica salita disputata a causa del forte maltempo e di un’incredibile tromba d’aria abbattutasi sul percorso di gara, in seguito interrotta), su Osella PA 2000 Evo Honda “by Paco74 Corse” della Cubeda Corse e gli altrettanto combattivi trapanesi Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek), il figlio Francesco Conticelli (Osella PA 2000 Honda, entrambi di Marsala) e Giuseppe Castiglione (Tatuus F. Master Honda, questi di Buseto Palizzolo). E’ altresì attesa l’iscrizione di diversi altri ‘salitari’ calabresi, tra i quali spicca senz’altro il ventiduenne cosentino, “figlio e nipote d’arte”, Domenico Scola (secondo miglior tempo assoluto in Gara uno, nel 2014, ad appena 28 centesimi di secondo da Cubeda), anche lui al volante di un’Osella PA 2000 Honda, per i colori della Jonia Corse Giarre.

58a salita dei Monti Iblei2Tra i più solleciti ad inviare la propria adesione, in queste ore, sono stati i talentuosi nisseni Salvatore Miccichè (Radical SR4 RPE) e Rino Giancani (Elia Avrio ST09 Evo Suzuki). Un graditissimo tocco d’internazionalità alla 58a Salita dei Monti Iblei sarà dato dalla confermata presenza di un nutrito “drappello” composto da ben otto veloci ed appassionati piloti attesi in Sicilia dalla vicina Repubblica di Malta. Tra essi, vogliamo citare Joe Anastasi, con la Mini Cooper 1500 E2SH, David Anastasi, su Mini Cooper Honda Turbo, Ryan Mangion, al volante di una Ford Escort Rs MK1 Turbo e Chris Tanti, pure lui con una funambolica Ford Escort Rs 2000 MK1, vettura già ammirata alla Monti Iblei 2014.

Nulla trapela ancora per quanto concerne la 58a Coppa Monti Iblei riservata alle Autostoriche, dominata l’anno scorso dall’asso di Cerda Totò Riolo, nell’abitacolo della splendida e potente Stenger Osella ES 861 Bmw davanti al siracusano (di Sortino) Giuseppe Barbagallo (con la Renault 5 Gt Turbo) ed al messinese Manlio Munafò, a sua volta terzo assoluto su Lucchini SN 2500.

58a salita dei Monti Iblei4Immutato pure per quest’anno il tradizionale e collaudato percorso di gara da 5,500 km. La 58a Salita dei Monti Iblei si disputerà sul selettivo tracciato articolato lungo una sezione della strada provinciale 7, compresa tra i comuni di Comiso e Chiaramonte Gulfi (con “intersezione” sulla strada provinciale 108). Lo “start” è individuato nelle immediate adiacenze della zona artigianale del paese, la bandiera a scacchi verrà sventolata in prossimità del centro abitato di Chiaramonte Gulfi, non lontano dalla via Togliatti, non prima che i concorrenti abbiano attraversato una parte della Circonvallazione, sulla provinciale 8. Autentica “icona” e simbolo della Monti Iblei sarà ancora una volta la grande edicola votiva ‘quadrifronte’ di contrada Quattro Cappelle, a poche centinaia di metri dall’ingresso della cittadina. La centrale piazza Duomo, ‘salotto buono’della cittadina ragusana, ospiterà il parco chiuso a fine manifestazione, a due passi dal Municipio, ma proprio dinanzi la Basilica di Santa Maria La Nova, Chiesa madre di Chiaramonte Gulfi.

Venerdì 25 settembre si terranno le canoniche verifiche sportive per i concorrenti (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.30, nei suggestivi locali della Sala comunale polivalente “Leonardo Sciascia”, ossia l’ex Chiesa di San Francesco, attigua al Municipio, in corso Umberto I) e quelle tecniche per le vetture (a loro volta previste venerdì 25 settembre, dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 20.00, nella citata e suggestiva piazza Duomo). Un’ulteriore sessione di “punzonature” resta in programma nella primissima mattinata di sabato 26 settembre, dalle 7.00 alle 8.30 (ciò per un massimo di 25 auto), nei medesimi luoghi di Chiaramonte Gulfi già menzionati in precedenza.

Le prove ufficiali della 58a Salita dei Monti Iblei rimangono fissate per le 9.30 di sabato 26 settembre, mentre la prima tra le due manche di gara in agenda scatterà l’indomani, domenica 27 settembre, ancora una volta dalle 9.30. La direzione di gara per quanto riguarda il Tivm sarà affidata pure quest’anno all’esperto internazionale ennese Alessandro Battaglia, mentre il catanese Graziano Basile si occuperà invece della direzione di gara della Coppa Monti Iblei Autostoriche.

Ulteriori informazioni sulla 58a Salita dei Monti Iblei potranno essere facilmente reperite in qualsiasi momento dagli addetti ai lavori e dagli appassionati sul sito internet ufficiale: www.palike.it, su Facebook, all’indirizzo: www.facebook.com/salitadeimontiblei , su Twitter e su Linkedin.