Alluvione in Calabria: macchina interventi operativa anche a Ferragosto

Alluvione in Calabria, scende a 100 il numero degli sfollati. Completato il ritiro delle autovetture danneggiate

Alluvione (3)Si è concluso il vertice dell’unità di crisi, presieduto dal Prefetto Tomao, dal Sindaco Antoniotti e dal Presidente della Regione Oliverio, al quale hanno preso parte i vertici delle Forze armate operanti sui luoghi dell’alluvione, delle Forze dell’Ordine, della Protezione civile regionale e dei tecnici comunali. Presenti anche il sindaco di Crosia, altro centro colpito pesantemente dalle precipitazioni, ed i rappresentanti istituzionali del Comune di Corigliano. I lavori per la pulizia, lo sgombero e la messa in sicurezza delle aree critiche proseguirà anche, in modo intensivo, nel prossimo weekend di Ferragosto e senza sosta. Prevista un’ordinanza straordinaria del Prefetto per consentire ai mezzi pesanti interessati nelle attività d’emergenza di circolare anche nei giorni festivi. Sono state recuperate tutte le auto danneggiate e distrutte nel corso della fase alluvionale e depositate nel centro di sicurezza dell’ex elaiopolio. I proprietari delle suddette auto devono presentare denuncia o dichiarazione di danneggiamento presso le Forze dell’Ordine. Il recupero ed il ritiro delle autovetture e dei mezzi è completamente gratuito.  Al momento uomini e mezzi sono a lavoro in località Sant’Angelo, Momena e nelle contrade montane rimaste isolate. Il numero degli sfollati ospitati nel centro di accoglienza di via Candiano è sceso a 100 unità, ma si pensa che già in serata potrebbero arrivare a circa 40 unità. Questo grazie al grande e sinergico lavoro pianificato dal Comune di Rossano, in collaborazione con Diocesi, Prefettura e Regione, che ha messo a diposizione degli evacuati – soprattutto turisti – mezzi gratuiti per rientrare nelle località di residenza. Va avanti, inoltre, il lavoro di sorveglianza e vigilanza di tutte le forze dell’ordine su tutto il territorio comunale. Il comando provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza è operativo con quattro pattuglie e una formazione del Soccorso alpino, in servizio h24, in località Sant’Angelo e località Momena, con funzioni di controllo del territorio e aiuto alle popolazioni residenti. Con loro, operativi anche gli agenti della Polizia di Stato, del Corpo Forestale dello Stato e i militari dell’Arma dei Carabinieri.