Aeroporto dello Stretto, Canale (Mdc): “lo scalo è penalizzato, i governanti non contano nulla”

Reggio, Canale: “il volo del mattino verso Milano che aveva una capacità di riempimento sopra la media, con un colpo di spugna, complice la classe di Governo attuale, non sarà più realtà dal prossimo mese di ottobre”

Alitalia“Si chiama spostamento, si legge cancellazione. Il volo del mattino verso Milano che aveva una capacità di riempimento sopra la media, con un colpo di spugna, complice la classe di Governo attuale, non sarà più realtà dal prossimo mese di ottobre. Una gravissima penalizzazione per la città che oggi subisce, silente, questo schiaffo. E non servono certamente i comunicati stampa tardivi a mettere una toppa, peggio del buco, a modificare la situazione. Ma, in questi mesi è grave che nessuno tra regione e città metropolitana si sia seduto con i dirigenti Alitalia per programmare i nuovi orari ed evitare questo stato di cose” afferma in una nota Caterina Canale, Movimento Dialogo Civile. “Purtroppo è questa la considerazione di cui gode la classe di governo di questa nostra regione. Bisogna prenderne atto. Sembrano molto lontani  -prosegue- i tempi in cui l’amministratore dell’epoca di Alitalia Gabriele Del Torchio si sedeva allo stesso tavolo con Scopelliti Presidente della regione per concordare agevolazioni per l’aeroporto dello stretto, e lo stesso AD di alitalia rassicurava tutti che la compagnia di bandiera non avrebbe penalizzato Reggio e la Calabria. Oggi questa scelta penalizza la città complice un sindaco ed una amministrazione inadeguati a tutelare gli interessi della collettività. Un governo cittadino – conclude- che a quasi un anno dalle elezioni non ha mai saputo rappresentare ai reggini una prospettiva di sviluppo, mentre Reggio ogni giorni fa tanti passi indietro”.