Tra Lega Pro e serie D: quanti incroci tra caldissime piazze del Sud. Reggina con Catania e Taranto?

Ancora in alto mare gli organici dei prossimi campionati: se la Reggina riuscisse ad iscriversi alla prossima Lega Pro, sarà la terza città più popolosa del girone C dopo Catania e Taranto trovando altre due big del Sud con cui non gioca gare di campionato da molti anni

messina reggina 0-1 30 maggio (2)Ieri abbiamo ipotizzato quello che potrebbe essere il girone I della prossima serie D in un momento in cui tutto lasciava pensare che la Reggina, riuscendo ipoteticamente a rinascere con una nuova società e ad iscriversi al campionato interreggionale: i tifosi sono subito rimasti colpiti dalle piccole e sconosciute Leonfortese, Gelbison e Due Torri, ma in fondo non si trattava di un girone privo di spunti interessanti: da Messina a Siracusa, da Marsala a Rende e Vibonese, da Turris a Battipagliese fino alla Cavese, parliamo in molti casi di città grandi e importanti e di squadre storiche e con cui più o meno sempre la Reggina s’è confrontata calcisticamente nel corso della sua storia, eccezion fatta per il prestigioso passato recente tra le big di A e B.

reggina (3)Adesso è più che legittimo immaginare la Reggina ancora in Lega Pro dopo le note vicende delle ultime ore: qualora il club amaranto riuscirà a reperire il milione e mezzo di euro volto a perfezionare l’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro, potrebbe ritrovare tante caldissime piazze del Sud come il Catania, che molto probabilmente sarà condannato all’ultimo posto della classifica della scorsa serie B per le tristi vicende del calcioscommesse, ma anche il Taranto che dovrebbe riuscire a fare domanda di ripescaggio dalla D, ma anche alle pugliesi Lecce e Foggia, alle calabresi Cosenza e Catanzaro, al Matera, a Benevento, Casertana e Juve Stabia oltre ad Akragas Agrigento, Fidelis Andria, Martina Franca e le piccole Melfi, Paganese, Lupa Roma, Lupa Castelli RomaniIschia e Vigor Lamezia. Un campionato che inevitabilmente sarà pesantemente condizionato dalle penalizzazioni, che si prevedono molto dure soprattutto per il Catania ma anche per altri club coinvolti nello scandalo del calcioscommesse o in altri casi di illeciti e ritardi nei pagamenti. Il Matera ha già 4 punti di penalizzazione per la prossima stagione, il Benevento come l’Ischia, la Vigor Lamezia e il Martina Franca dovrà scontare il ritardo nella documentazione relativa all’iscrizione, come anche Reggina e Paganese se riusciranno a perfezionarla entro il 27 luglio.

In un calcio italiano il cui baricentro è sempre più settentrionale (nella prossima serie A sono rimaste soltanto Napoli e Palermo, due club meridionali su 20) a tutti i livelli (nella prossima serie B ci saranno soltanto 5 club del Sud su 22 squadre, si tratta di Bari, Salernitana, Avellino, Trapani e Crotone), tra Lega Pro e Serie D riscopriamo tanti incroci tra alcune delle più importanti piazze dell’Italia meridionali. Reggina compresa, perchè la Reggina è ancora viva.