Tavolo tecnico per l’avvio dell’intervento di modernizzazione del tratto Campo Calabro-Reggio dell’A3

La ristrutturazione del tratto Campo Calabro–Reggio dell’A3 è stata al centro di un tavolo tecnico svoltosi questa mattina nell’ufficio del presidente dell’Amministrazione provinciale

TAVOLO TECNICO ANASLa  ristrutturazione  del  tratto Campo Calabro – Reggio Calabria  dell’A3  è stata al centro di un tavolo tecnico svoltosi questa mattina  nell’ufficio del presidente dell’Amministrazione provinciale. Un incontro che Giuseppe Raffa aveva  più volte  sollecitato al Presidente dell’Anas, ritenendo vitale   programmare un piano  teso  a  limitare i disagi all’utenza durante i due anni  richiesti per ultimare l’intervento.  All’ incontro di questa mattina,   coordinato da Raffa,  assistito dall’ing. Domenica Catalfamo ( dirigente del settore viabilità della provincia) ha preso parte una delegazione dell’Anas guidata dalla professoressa  Francesca Moraci, ( componente il Consiglio di amministrazione) e composta  dall’ing. Ugo Di Bennardo ( Direttore della progettazione nazionale dell’ANAS), dall’ing. Sebastiano Walcollr ( Capo del compartimento calabrese dell’ANAS), dall’ing. Maurizio Aramini ( responsabile del settore progettazione sud),  e dall’in.  Carlo Muscatello (Responsabile del procedimento). All’apertura del tavolo tecnico, inoltre, in qualità di componenti,  hanno preso parte i sindaci di Villa San Giovanni e Campo Calabro, Antonio Messina e Domenico Idone; e l’ing. Giovanni Festa in rappresentanza del Comune di Reggio Calabria. Nel corso di questo primo appuntamento,  al presidente Raffa e agli altri rappresentanti degli enti territoriali è stato spiegato il programma  relativo all’intervento  che – è stato assicurato –  non si tratta di una semplice manutenzione straordinaria , ma di un ammodernamento vero e proprio che , una volta ultimato,  renderà più sicuro il tratto Campo Calabro – Santa Caterina. Si tratta di un’azione non più rinviabile e indispensabile per non perdere il finanziamento di 58 milioni di euro. Il risanamento strutturale, che avverrà in tre lotti,  riguarda sia il tracciato, sia le gallerie artificiali  e la messa in opera  delle barriere antirumore.  La gara, il cui avviso  è già stato pubblicato, sarà esperita  il prossimo 27 agosto. Nello stesso bando sono state inserite particolari clausole  per garantire la parziale apertura dell’arteria e l’utilizzo di percorsi alternativi: la Statale 18 e il Lungomare di Gallico. Il  risparmio di gara , l’Anas lo impiegherà a beneficio della viabilità alternativa del territorio. Il presidente Raffa  ha chiesto ampie assicurazioni sugli accorgimenti che l’Ente competenze sull’A3 adotterà per evitare disagi alla mobilità che provocherebbero nuovi danni sociali ed economici al territorio, così come avvenuto nel corso dell’ammodernamento della SA – RC e  durante la  messa in sicurezza del viadotto Gallico. Tra le richieste formulate dal presidente della Provincia  anche l’istituzione di un collegamento di metropolitana sull’asse Villa San Giovanni – Reggio Omeca, con una cadenza di trenta minuti, da realizzarsi con un accordo tra Trenitalia e l’ Anas  a totale carico di quest’ultima.  Il tavolo tecnico tornerà a riunirsi nel prossimi giorni per prendere in esame tutti gli elaborati progettuali Si è trattato di un incontro interlocutorio, svoltosi in un clima di cordialità e di collaborazione, che alla fine ha consentito a tutte le parti di esprimere soddisfazione.