Taormina, il Gruppo D’Agostino prende la tessera del Pdr

Cambia la geografia della politica nella perla jonica: il movimento di Picciolo attrae nuovi consiglieri dell’area D’Agostino

mario d'agostino taorminaIl movimento politico di Mario D’Agostino si prepara ad entrare armi e bagagli nel Pdr. A salutare l’ingresso nell’area riformista è stato il deputato regionale Beppe Picciolo che insieme al rappresentate provinciale Santi Calderone, al presidente del parco dell’Alcantara, Giuseppe Morano ed al presidente dell’Ersu, Fabio D’Amore ha presieduto la riunione con il gruppo del vicesindaco di Taormina, presente con i suoi amici e consiglieri comunali.

Questi hanno quindi chiesto di formalizzare la creazione del Gruppo del Pdr assieme ai consiglieri Salvo Brocato e Antonio Lo Monaco, già vicini all’on, Picciolo i consiglieri vicini al neo vicesindaco e gli storici amici componenti il suo Gruppo tutto Taorminese; era anche presente quale ospite il dr. Moschella attualmente stimatissimo  consigliere del gruppo misto al Consiglio comunale.

Nel corso della riunione è stato stabilito che la prossima settimana verrà formalizzata in Aula l’adesione al Pdr del “gruppo D’Agostino” ed in pari data si costituirà la federazione locale a Taormina del Patto dei democratici per le riforme.

A fronte di un impegnativo programma di governo dell’ente locale si è deciso di stabilire una rigida scaletta per la realizzazione degli obiettivi che il Sindaco Giardina ha stabilito di portare avanti dopo il recente cambio degli assetti di Giunta.