Sparatoria in Sicilia: due arresti

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Noto hanno arrestato per tentativo di omicidio, porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo ed alterazione di armi, Paolo Gulizia, netino di 60 anni, e Salvatore Porto, catanese, 49 anni

l43-pistola-120906103815_bigI carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Noto hanno arrestato per tentativo di omicidio, porto e detenzione illegale di armi comuni da sparo ed alterazione di armi, Paolo Gulizia, netino di 60 anni, e Salvatore Porto, catanese, 49 anni. Secondo quanto riferito dai militari, che hanno ricostruito la dinamica dei fatti dopo aver visionato i filmati di alcune telecamere in zona, i due uomini si erano dati appuntamento ieri mattina intorno alle 11.30 nei pressi di un chiosco adiacente alla villa comunale di Noto. L’incontro è degenerato in una violenta lite. Gulizia ha estratto una pistola ed ha esploso due colpi in direzione di Porto che, colpito di striscio alla tempia, si è accasciato al suolo. Quindi si è rialzato e, dalla propria autovettura, ha preso una pistola esplodendo un colpo a Gulizia, rimasto colpito all’addome e ad una gamba. Gulizia si trova ricoverato all’ospedale di Siracusa, non in pericolo di vita, piantonato dai carabinieri. Porto è stato trasferito nel carcere di contrada Cavadonna.