Sicilia in vetrina all’Expo tra lava, fichidindia e Montalbano

siciliaLa Sicilia, con i suoi territori dalle aree interne alle grandi citta’, protagonista da oggi al 16 luglio nello spazio espositivo dedicato alle regioni di Padiglione Italia all’Expo. Nell’ambito del programma promosso dalla Presidenza del Consiglio e dalla Conferenza delle Regioni per valorizzare le eccellenze produttive delle diverse filiere agroalimentari assieme al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico e naturalistico, e alle strutture turistiche. Due i filoni, “Sicilia Madre Terra” e “Le vie del Gusto di Sicilia”, con l’allestimento di Comuni e Piazze Vetrina (Salemi, Cefalu’, Menfi, Randazzo, Siracusa, Ragusa, Noto,Catania,)e il coinvolgimento dei territori di Caltanissetta, Enna, Catania, Agrigento, Messina che fungeranno da “aggregatori per leimprese” e proporranno itinerari per la scoperta degli angoli piu’ nascosti dell’Isola. Lo spazio espositivo rievoca un paesaggio rurale con un campo verde, ficodindia, vite e melograno, e decorazioni preparate da infioratori tra la pietra lavica di Catania, quella calcarea di Siracusa, il marmo di Marsala, la pietra di Modica, esibite in totem scultorei lungo il percorso attraverso un’area attrezzata con giochi interattivi. Condiscono la settimana siciliana le musiche popolari e della tradizione dei Cantunovu, la Compagnia Opera dei Pupi dei Fratelli Napoli, l’attore Sebastiano Lo Monaco, che ha appena recitato al Teatro Greco di Siracusa come Agamennone in “Ifigenia in Aulide” di Eschilo, e la Real Maestranza di Caltanissetta. Immancabile, anche la sicilianita’ reinventata dalla fiction “Il Commissario Montalbano”, che sara’ all’Expo con il regista Alberto Sironi, con il produttore Carlo Degli Esposti, e l’attore Angelo Russo, che impersona l’agente Catarella.