Sicilia: fine ciak dei nuovi episodi del Commissario Montalbano

Fine ciak  per i nuovi episodi del Commissario Montalbano interpretato da Luca Zingaretti, girato in Sicilia

>>>ANSA/TV: MONTALBANO IN SICILIA O IN PUGLIA? E' POLEMICANonostante 16 anni di messa in onda il commissario Montalbano è sempre evergreen. La fiction nata dalla penna dello scrittore Andrea Camilleri, interpretato da Luca Zingaretti, non conosce rivali e resta una garanzia per Rai1: sono quattro settimane di seguito che il lunedì trionfa come programma più visto in assoluto, le repliche hanno tenuti alti gli ascolti, l’episodio Gli arancini di Montalbano andato in onda il 13 luglio per l’ottava volta, (la prima messa in onda il 4 novembre 2002, la penultima ad aprile scorso), ha ottenuto uno share del 20.79% pari a 4.178.000 spettatori sbaragliando la concorrenza, mentre quello precedente, Il senso del tatto, addirittura il 24,68% di share. Lunedì 20 luglio andrà in onda L’odore della notte del 2002 e lunedì 27 La pista di sabbia del 2008.
Dopo ventisei film tv, prodotti dalla Palomar di Carlo degli Esposti a partire dal lontano 1999, Montalbano si appresta a tornare finalmente con due nuovi episodi, dietro la macchina da presa Alberto Sironi. Sono da poco terminate le riprese a Ragusa de ‘La piramide di fango’ e ‘Una faccenda delicata’. Tra le novità l’arrivo di Sonia Bergamasco nel ruolo della storica fidanzata di Montalbano, Livia. Nelle scorse stagioni abbiamo visto l’attrice in Una grande famiglia come moglie di Cesare Bocci, che in Montalbano ha come sempre il ruolo del vicecomissario e fidato amico di Montalbano Mimì Augello. Nel cast confermato Peppino Mazzato (Fazio). La piramide di fango è tratto dall’omonimo romanzo di Camilleri del 2014. Salvo è angosciato. Ha trascorso una notte insonne pensando a Livia sola a Boccadasse e proprio quando il sonno è giunto a donargli un po’ di sollievo, un incubo inquietante lo ha scosso, svegliandolo definitivamente e riportandolo alla triste realtà. È vivo il ricordo della morte di Francois, il bambino che abbiamo conosciuto nel romanzo Il ladro di merendine e che i due avrebbero voluto adottare. Livia è ancora molto provata, nelle sue telefonate con Salvo emerge tutto il dolore e per l’accaduto e il letMostratore non può fare a meno che provare affetto per lei. Sono giorni duri per il commissario e il cattivo tempo che persiste da molto a Vigàta non allevia di certo il suo stato d’animo. Montalbano riceve da Fazio una chiamata: lo informa della presenza di un cadavere in un cantiere edile: si tratta di Giugiù Nicotra, freddato da un colpo di pistola alle spalle. Il suo corpo viene ritrovato, riverso, in una condotta edificata per le tubazioni d’acqua, un posto angusto e non semplice da raggiungere. Un caso che coinvolge l’intero mondo dell’edilizia e degli appalti pubblici. L’altro episodio, Una faccenda delicata, è estrapolato da uno dei racconti della raccolta Un mese con Montalbano del 1998. Era il 1994 quando Montalbano debuttava con Andrea Camilleri in libreria imponendolo subito ai lettori con La forma dell’acqua (Sellerio), indagando sul primo omicidio in terra di mafia della seconda repubblica. Sarà poi l’esordio in tv, nel maggio 1999, a consacrarlo come un eroe cult, complici l’interpretazione sanguigna, gli scatti d’ira, il fascino, la stazza di Luca Zingaretti. Da allora la terrazza sull’infinito e la spiaggia di Marinella, l’eterna fidanzata genovese Livia, gli arancini e la pasta ‘ncasciata di Adelina, i pizzini minuziosi di Fazio, l’inguaribile passione per l’universo femminile di Mimì Augello, l’irruenza pittoresca di Catarella sono entrati nelle case degli italiani. Ma non solo: in questi anni, il Montalbano tv è stato venduto negli Usa, in Canada, in tutta l’America Latina, in Australia, Francia, Spagna, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Svezia, Belgio, Olanda e Lussemburgo, in Ungheria, Slovacchia, Ex Jugoslavia, Albania, Georgia, Bulgaria, Germania, Inghilterra, Galles, Scozia, Romania e persino in Iran. Intanto in autunno Rai1 manderà in onda la seconda stagione de Il Giovane Montalbano con Michele Riondino.