Si stringe il cerchio attorno al pirata della strada di Terme Vigliatore

Le autorità avrebbero già iscritto nel registro degli indagati un 50enne, accusato ufficialmente di omicidio colposo ed omissione di soccorso

pirata-della-stradaIl pirata della strada che lo scorso sei giugno investì frontalmente un ciclista sulla statale di Terme Vigliatore ha le ore contate: le autorità sembrano essere risalite al profilo di un 50enne di Mazzarrà Sant’Andrea, iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo. L’uomo, a bordo della sua Volkswagen, avrebbe centrato lo sfortunato ciclista, senza fermarsi per prestare soccorso. Quest’ultimo, rimasto sul manto stradale a causa del forte impatto, sarebbe morto prima dell’arrivo dell’ambulanza. La stessa macchina, probabilmente, era stata trovata nella notte avvolta dalle fiamme. Da qui il sospetto delle autorità inquirenti: si volevano eliminare le prove?