S. Eufemia (Rc): lettera del sindaco alle istituzioni per dire “no” all’abbattimento dello storico ponte delle ferrovie

Il sindaco di S.Eufemia scrive alle istituzioni nazionali e locali per esprimere il proprio dissenso sull’abbattimento dello storico ponte della Ferrovie reggine

Ponte Sant'Eufemia - AspromonteDi seguito la lettera del sindaco di S.Eufemia, Domenico Creazzo, alle istituzioni nazionali e locali per “no” all’abbattimento dello storico ponte delle ferrovie:

Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Ministro per i Beni e le Attività Culturali, al Presidente della Regione Calabria, all’Assessore alle Infrastrutture della Regione Calabria Alla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le Provincie di Reggio Calabria e Vibo Valentia, all’Amministrazione Aziendale di Ferrovie della Calabria, al Prefetto di Reggio Calabria, al Presidente della Provincia di Reggio Calabria, ai Sindaci dei Comuni di Gioia Tauro – Palmi – Seminara – Melicuccà – Sinopoli, all’Associazione Ferrovie in Calabria, all’Associazione Italia Nostra

Oggetto: Bando di Ferrovie della Calabria per la demolizione dello storico ponte in ferro di Sant’Eufemia d’Aspromonte delle ex Calabro Lucane, tratta Gioia Tauro – Sinopoli.

Si rappresenta che, avendo appreso dagli organi di stampa e dalla nota dell’Associazione Ferrovie in Calabria datata 06/07/2015 e registrata al prot. gen. dell’Ente in data 13/07/2015 al N. 3822 la pubblicazione di un bando avente per oggetto “Lavori di demolizione di un ponte sito alla progressiva km 23+443 della linea Gioia Tauro – Sinopoli” , il sottoscritto Dott. Domenico Creazzo, Sindaco e Rappresentante Legale dell’Ente, al fine di scongiurare la demolizione del ponte in ferro di Sant’Eufemia d’Aspromonte ex Calabro- Lucane
chiede

alle SS.LL. in indirizzo l’annullamento immediato della procedura di gara di cui sopra ed al contempo l’istituzione di un tavolo tecnico per la risoluzione delle problematiche inerenti la salvaguardia di un’opera di rilevante interesse storico, artistico ed archeologico. Si rappresenta, inoltre, che questo Ente ha nel tempo avanzato numerose richieste di interventi e finanziamenti tanto per la messa in sicurezza dell’infrastruttura e delle sue parti strutturali, che della riduzione del dissesto idrogeologico che ormai da anni interessa l’intera area circostante il ponte, con la finalità, tra l’altro, di salvaguardare un opera che è divenuta simbolo indiscusso di questo Comune e che è parte integrante del suo patrimonio storico-culturale.
Nell’attesa di un sollecito e cordiale riscontro si porgono distinti saluti.

Il Sindaco
(Dott. Domenico CREAZZO)