Rimborsopoli Calabria: a fine mese il nuovo Presidente del Consiglio Regionale

A seguito delle dimissioni presentate da Antonio Scalzo, indagato nell’ambito dell’inchiesta “Rimborsopoli” sui rimborsi dei gruppi consiliari nelle precedenti consiliature, il 28 ed il 29 luglio si riunirà il Consiglio regionale della Calabria per eleggere il nuovo presidente

consiglio_regione_calabria-Il 28 ed il 29 luglio tornerà a riunirsi il Consiglio regionale della Calabria che avrà al primo punto dell’ordine del giorno la presa d’atto delle dimissioni del presidente, Antonio Scalzo, cui seguirà, immediatamente dopo, l’elezione del nuovo presidente. Scalzo si è dimesso nelle settimane scorse dalla presidenza perchè indagato nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Reggio Calabria sui rimborsi dei gruppi consiliari nelle precedenti consiliature.

Ieri, nel corso della conferenza dei capigruppo, Scalzo ha informato i colleghi della sua decisione, “mai richiesta da nessuno e frutto di un’autonoma valutazione”, di dimettersi dall’incarico di vertice dell’Assemblea. Scalzo ha precisato che tale atto è “da intendersi solo come scelta assunta per favorire il rilancio dell’azione di governo regionale in Calabria, dopo le vicende delle ultime settimane che hanno fortemente condizionato non solo il Consiglio regionale ma la politica in generale”. Il presidente ha altresì ricordato come l’Ufficio di presidenza da lui guidato “abbia avviato una stagione improntata alla sobrietà e al rigore. Abbiamo approvato da tempo atti amministrativi concreti che devono essere presentati all’opinione pubblica”. Scalzo ha poi “ringraziato i colleghi consiglieri di maggioranza e minoranza per la fattiva collaborazione istituzionale che, pur nella diversità delle posizioni politiche, ha sempre rappresentato un valore aggiunto per l’attività del Consiglio regionale”.