Reggio, Roccisano sull’Unitas Catholica: “non è accettabile la situazione di degrado”

Roccisano: “non è accettabile che dei minori siano costretti a vivere in misere condizioni igienico-sanitarie e, persino, in condizioni di deprivazione materiale ed alimentare”

consiglio_regione_calabria-L’Assessore regionale al Lavoro Federica Roccisano, – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – appreso dello stato di grande emergenza sociale in cui versano gli ospiti dell’Unitas Catholica di Reggio, ha dichiarato: “Non è accettabile che dei minori siano costretti a vivere in misere condizioni igienico-sanitarie e, persino, in condizioni di deprivazione materiale ed alimentare. Ho già attivato gli uffici preposti del Dipartimento “Politiche Sociali” con l’obiettivo di fare una verifica, sia sulle condizioni di vita dei minori, che sugli aspetti e le criticità che ritardano i pagamenti delle somme destinate alla struttura. Ho anche sentito il Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza presso il Consiglio regionale Marilina Intrieri  ed il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà,  per procedere, congiuntamente, all’individuazione di una soluzione che coinvolga il Commissario dell’Unitas e che vada verso il superamento delle criticità che impediscono il saldo dei pagamenti destinati alla struttura e, soprattutto, che metta al centro dell’attenzione  i diritti dei minori che vi risiedono. Allo stesso modo, intendo procedere con una verifica di ulteriori eventuali simili circostanze, affinché si possa mettere fine alle situazioni in cui, ai diritti dei minori meno fortunati, siano anteposti ostacoli burocratici e/o problemi di gestione”.