Reggio: rinvenute armi e munizioni in tre casolari di Cardeto

L’attività di controllo del territorio delle aree montane prosegue alacremente da parte dei Carabinieri della Stazione di Cardeto per il contrasto della detenzione abusiva di armi e munizioni

ARMI E MUNIZIONI CARDETOL’attività di controllo del territorio delle aree montane prosegue alacremente da parte dei Carabinieri della Stazione di Cardeto per il contrasto della detenzione abusiva di armi e munizioni. Nel corso delle recenti operazioni di rastrellamento condotte – con il supporto dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria – nel territorio della giurisdizione, sono state rinvenuti e posti sotto sequestro, all’interno di tre casolari abbandonati dislocati in diverse località comunali, complessivamente:

-          nr. 115 cartucce vario calibro (cal. 16 e 12) e tipologia (a piombo spezzato, a palla unica e a pallini);

-          mezzo chilo di polvere da sparo suddivisa in vari barattoli;

-          materiale vario per il caricamento delle cartucce, costituito da misurino, orlatore e piombini.

Inoltre, nel corso dei vari controlli eseguiti dalla Stazione presso le abitazione dei detentori legali di armi, i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo, a seguito di violazione di norme del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, di:

-          nr. 3 fucili cal. 12 da caccia;

-          nr. 1 pistola cal. 6,35 mod. Benti;

-          nr. 192 cartucce vario calibro e tipo.

Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro  per le successive determinazioni da parte delle Autorità competenti a valutare l’eventuale emissione di provvedimento di diniego detenzione e porto d’armi. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni da parte dei Carabinieri.