Reggio: riaperti i termini per la nomina nel comitato per l’attuazione di politiche antimafia

Sino alle ore 12 del 7 agosto 2015 possono essere presentate le candidature utilizzando il modello di domanda disponibile sul sito del Comune di Reggio

palazzo san giorgioIl Sindaco di Reggio al fine di favorire ogni più ampia partecipazione, e quindi, avere la possibilità di scrutinare sulla base di una più estesa significatività di esperienze, ha riaperto i termini per la nomina nel “Comitato per l’attuazione di politiche antimafia e di promozione dei valori della legalità e della sicurezza”, salvaguardando le domande già pervenute. Sino alle ore 12 del 7 agosto 2015 possono essere presentate le candidature utilizzando il modello di domanda disponibile sul sito del Comune ( www.reggiocal.it), completate con allegata la copia fotostatica di un documento di identità personale in corso di validità ed il curriculum, debitamente sottoscritto, dal quale risulta comprovato il possesso di pluriennale esperienza lavorativa ed impegno sociale nell’ambito del contrasto ad ogni forma di mafia e di criminalità in genere, al racket ed all’usura. La domanda dovrà pervenire in busta chiusa con l’indicazione all’esterno del mittente e riportando la seguente dicitura: “Domanda di partecipazione all’avviso pubblico per la nomina di componente del Comitato per l’attuazione di politiche antimafia e di promozione dei valori della legalità e della sicurezza”, deve essere inviata, pena l’inammissibilità, con una delle seguenti modalità:

  1. a mezzo servizio postale raccomandata, al seguente indirizzo: Segreteria Generale Comune di Reggio Calabria – p.zza Italia Pal. San Giorgio 89100 Reggio Calabria;
  2. direttamente all’Ufficio protocollo del Comune in Palazzo San Giorgio- P.zza Italia R.C:;
  3. a mezzo posta certificata al seguente indirizzo: segreteriagenerale@pec.reggiocal.it da una casella di posta elettronica certificata;

Il “Comitato per l’attuazione di politiche antimafia e di promozione dei valori della legalità e della sicurezza”, istituito con deliberazione di Giunta Comunale del 23 marzo u.s., è composto oltre che dal sindaco, da cinque componenti con pluriennale esperienza lavorativa ed impegno sociale nell’ambito del contrasto ad ogni forma di mafia e di criminalità in genere, al racket ed all’usura. Due componenti saranno nominati in rappresentanza dei movimenti antiracket cittadini. Gli incarichi saranno svolti volontariamente e a titolo gratuito.

In occasione dell’adozione della delibera di Giunta Comunale del 23 marzo scorso, istitutiva del Comitato, il Sindaco di Reggio ha dichiarato: “Continua il percorso dell’amministrazione comunale verso la legalità e la trasparenza. L’attività della criminalità organizzata sul nostro territorio è pervasiva, e lo scioglimento per contiguità mafiosa del nostro comune, ne è una prova. L’attuale amministrazione adesso ha il compito di eliminare ogni traccia di ciò che è stato, per questo motivo serve l’impegno di persone oneste che hanno voglia di fare e di cambiare la città. Avvicinarsi all’amministrazione con lo spirito di dare senza la pretesa di ricevere, questo è il più grande segnale di coinvolgimento della cittadinanza attiva”.