Reggio: presentato a Bagnara il 50° Gran Galà del pescespada

gran galà del pescespadaPresentato al ristorante “Il Pirata”, il programma del 50° Gran galà del Pescespada. A moderare, il giornalista ed editore di Costaviolanews Carmelo Tripodi, che ha introdotto i relatori: solito entusiasmo ed amore per Bagnara, per il presidente della Pro Loco, Bruno Ienco, che ha illustrato i passaggi che hanno portato a questo mezzo secolo di vita, oltre ai nomi dei premiati di quest’anno: i dottori Sasà Bellantonio, del reparto di Anatomia Patologica a Reggio Calabria, e Vincenzo Oriana, del reparto Ematologico; il maestro di musica Piero Savoia, l’artista Fadani e il poeta vernacolare Rocco Nassi, per quanto riguarda i viventi. Inoltre, saranno ricordati,  Rosario Gioffrè, amministratore comunale; Stellario Zappalà, Diego De Leo, arbitro internazionale, e don Giovanni Cacciola, prete molto attivo nella comunità di Marinella.

Presente anche il “collega” di Palmi, Rocco Deodato, che ha voluto puntare sulla sinergia tra la Pro Loco di Bagnara e quella di Palmi, enfatizzando il rapporto di amicizia tra le due cittadine della Costa Viola, per poi passare a Santo Frascati, imprenditore ed editore di Radio Touring, che invece ha parlato delle difficoltà iniziali, poi superate anche grazie alla capacità di coinvolgimento del presidente Ienco. Presente anche uno dei tre commissari straordinari del comune di Bagnara Calabra, la dott.ssa Maria Cacciola, che ha ribadito quanto sia importante conoscere il territorio e le sue tradizioni per cambiare le cose e comprendere le esigenze della gente per riscoprire il bello della realtà bagnarese. Anche Salvatore Bellantone, della Disoblio edizioni, ha speso qualche parola per mettere in evidenza quanto la cultura e la cucina vadano di pari passo. A fare gli onori di casa, lo chef del ristorante “Il Pirata”, Saverio Salerno, che ha preferito parlare poco per poi lasciare “che i fornelli parlino per lui”.

Ha concluso il presidente del Circolo Unione, Franz Scordo, che ha illustrato il gioco del Burraco, ormai molto diffuso. Il programma vede quindi: venerdì 31 luglio, alle ore 20.30, in via San Giacomo 4, il Burraco a cura del Circolo Unione; alle 21.00, in piazza Matteotti, la serata culturale a cura della Disoblio edizioni. Sabato 1 agosto, alle ore 21.00 la serata “L’emigrante bagnaroto – tra nostalgia ed orgoglio”. Domenica 2 agosto, alle ore 10.00, alla Chiesa Abbaziale ci sarà la messa per i pescatori caduti in mare, alla presenza di autorità civili, militari e religiose; alle ore 19.00, in piazza Matteotti, sui cucina il prelibato pesce a cura dello chef Saverio del “Pirata”; alle ore 22.30, il concerto di musica etnica, e a concludere, i giochi pirotecnici.

Quest’anno, il 50° sarà festeggiato con il taglio di una grande torta che, il presidente della Pro Loco Bruno Ienco e tutto il Consiglio di Amministrazione intendono offrire a tutti coloro che parteciperanno al Gran Galà.