Reggio, Partito Democratico: “dov’era Nicolò quando le condizioni del Bianchi-Melacrino-Morelli peggioravano?”

La Federazione provinciale del Partito Democratico di Reggio Calabria risponde al capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Alessandro Nicolò, sulla situazione del presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli”

partito democratico“In merito alla interrogazione che il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Alessandro Nicolò, ha presentato sulla situazione del presidio ospedaliero “Bianchi-Melacrino-Morelli” ci chiediamo dove sia stato lo stesso negli ultimi anni, quando le condizioni del suddetto ospedale andavano peggiorando fino a trovarsi nella situazione di forte criticità a cui negli ultimi mesi stanno lavorando alacremente il commissario Frank Benedetto ed il suo qualificato  staff.” – si legge in una nota della Federazione provinciale del Partito Democratico di Reggio Calabria.

“Di certo il contesto e le circostanze entro la quale vengono erogati i servizi sanitari non rappresentano ad oggi un quadro generale ottimale e numerosi sono i problemi ereditati su cui si sta cercando di intervenire. In tre mesi è stato fatto molto più di quanto risulti essere stato fatto negli anni precedenti, per cui riteniamo assolutamente strumentale e superficiale la richiesta dell’onorevole Nicolò che, é evidente, non ha ritenuto opportuno informarsi sugli sviluppi ultimi e le  attività portate avanti dal dott. Benedetto. La sua azione istituzionale non avrà altro risultato che quello di creare confusione nell’utenza e mortificare il valido e costante impegno profuso per la risoluzione delle criticità presenti e, ripetiamo, ereditate. Il presidio “Bianchi-Melacrino-Morelli” è oggi una struttura in larga parte obsoleta, forse l’onorevole Nicolò ha tardato un pò troppo per rendersene conto”- conclude la nota.