Reggio, “Falcomatà non dimentichi intitolazione di Piazzale Libertà a Mino Reitano” [FOTO]

Nel 2012 l’Amministrazione Arena aveva deliberato l’intitolazione di Piazzale Libertà all’artista reggino Mino Reitano scomparso nel 2009

conf. stampa mino reitanoReggio Calabria e l’Amministrazione Falcomatà non scordino Mino Reitano” – è l’appello lanciato questa mattina da Giuseppe Agliano e Peppino Martorano alla presenza del Presidente del Consiglio Provinciale, Antonio Eroi.

All’indomani dell’annuncio da parte dell’Assessore Marcianò dell’aggiudicazione dei lavori di Piazzale Libertà – esordisce Agliano- vorremmo ricordare che l’Amministrazione Arena deliberò nel 2012 di intitolare questa piazza ad un illustre figlio della nostra città, Mino Reitano; il tono usato dall’Assessore, invece, ci ha fatto pensare che la stessa non fosse a conoscenza di questa delibera, per questo faremo in modo che l’Amministrazione Falcomatà ne venga a conoscenza e ne dia attuazione“.

Mino Reitano, scomparso nel 2009, era cresciuto proprio nel quartiere di Santa Caterina e per questo l’allora Amministrazione Comunale aveva individuato tale piazza per omaggiarlo e per collocare un’opera del Maestro Rosario La Seta; scelta, che era divenuta quasi obbligata dopo che – racconta Agliano- “avevamo ricevuto il veto della Soprintendenza perchè non potevamo far diventare la Via Marina un cimitero collocando il busto nella piazza antistante la gelateria Cesare“. minoreitano

La volontà di ricordare Mino Reitano nasce dal popolo reggino – dichiara il Presidente Eroi- e l’Amministrazione Provinciale farà in modo che questa città non dimentichi una persona che non ha mai rinunciato alle sue origini reggine. Scopelliti all’epoca si presentò come il continuatore delle opere di Falcomatà, sebbene in questo momento sembra che tutto quanto fatto da Scopelliti sia da demonizzare, speriamo che almeno questo progetto per ricordare Reitano sia mantenuto“.

Vorrei ricordare al Sindaco Falcomatà che Mino Reitano era un fraterno amico del padre e che nel 2000 scelse di iniziare il suo tour proprio da Reggio Calabria e in quell’occasione Italo Falcomatà gli consegnò una targa a testimonianza dell’amicizia fra i due; per questo spero che il Sindaco non si dimentichi di Mino Reitano e onori un grande amico di suo padre” – ha concluso Martorano, che in occasione delle esequie di Reitano aveva rappresentato la città di Reggio Calabria con il gonfalone.

Alla conferenza stampa avrebbe dovuto partecipare anche Gegè Reitano, fratello del compianto cantante, ma purtroppo un lieve malore non gli ha permesso di partecipare al ricordo di uno dei più illustri “figli di Calabria”.