Reggio, duro colpo al gioco illecito: 41 ordinanze di custodia cautelare, 51 società sequestrate

Imponente operazione contro il gioco illecito: 28 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 13 misure cautelari degli arresti domiciliari, sequestro di 11 società estere, di oltre 1500 punti commerciali per la raccolta di giocate

arresto-con-manette1-300x250Dalle prime luci dell’alba, personale dei Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, della Squadra Mobile della Polizia di Stato e della D.I.A. di Reggio Calabria unitamente allo S.C.I.C.O. e al Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma della GDF stanno effettuando su tutto il territorio nazionale un’imponente operazione, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, volta all’esecuzione di nr. 28 ordinanze di custodia cautelare in carcere, nr. 13 misure cautelari degli arresti domiciliari, nr. 5 divieti di dimora, nr. 5 obblighi di presentazione alla p.g., nonché al sequestro di nr. 11 società estere, n. 45 società operanti nel settore dei giochi e delle scommesse operanti sul territorio nazionale, di oltre n. 1500 punti commerciali per la raccolta di giocate, di n. 82 siti nazionali e internazionali di “gambling on line” e di innumerevoli immobili, il tutto per un valore stimato pari a circa 2 miliardi di euro.
I particolari dell’operazione saranno resi noti nell’ambito della conferenza stampa – presieduta dal Procuratore Nazionale Antimafia, Dr. Franco Roberti, e dal Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Dr. Federico Cafiero de Raho – che si terrà alle ore 10:30 presso la sala Versace del Ce.Dir. di Reggio Calabria.