Reggio: dopo circa 30 anni aperte al traffico le varianti di Roccella e Marina di Gioiosa Jonica sulla SS106 [FOTO]

Le opere, per un valore di oltre 174 milioni di euro, completano i lavori del ‘Megalotto 1’ di ammodernamento della statale 106 e andranno a costituire un’unica variante di 25 km, da Locri a Roccella Jonica, in provincia di Reggio Calabria, per un investimento complessivo di circa 560 milioni di euro

Anas (1)A volte di burocrazia si può morire. Le lungaggini amministrative nella maggior parte dei casi creano difficoltà per la realizzazione di opere strategiche fondamentali e fanno trascorrere anni ed anni per la costruzione della stessa. E’ questo quanto successo per le varianti di Roccella Jonica e di Marina di Gioiosa Jonica sulla strada statale 106, in provincia di Reggio Calabria: quasi 30 anni di attesa. Le opere inaugurate oggi dal presidente della provincia Raffa ed dalle istituzioni locali, completano l’intervento denominato ‘Megalotto 1’, che ha riguardato l’ammodernamento della statale 106 “Jonica”.

Anas (2)I nuovi tratti, con un’estensione dei tracciati pari a 13,5 km per un investimento complessivo di oltre 174 milioni di euro, si collegano ad un tratto di 11,4 km del ‘Megalotto 1’, agli abitati di Locri e Siderno (già aperto al traffico nel novembre 2013 per un costo complessivo pari a circa 385 milioni di euro), costituendo un unico tracciato della lunghezza di 25 km da Locri a Roccella Jonica, per un investimento complessivo di circa 560 milioni di euro. Una svolta fondamentale per la zona della locride, la quale, grazie al completamento della strada rende molto più semplice la viabilità lungo i paesi della zona. L’associazione Basta Vittime sulla SS106 esprime “profonda commozione per l’apertura del nuovo tratto”.