Reggio: domani iniziativa in Regione sull’”immobilismo del centrosinistra”

“Dallo Stato agli Enti locali, centro sinistra immobile. Nessuno governa!” Questo il tema dell’incontro pubblico organizzato dal “Comitato del fare” e intensamente voluto dal senatore Antonio Caridi e dal capogruppo Cdl in Consiglio regionale Francesco Cannizzaro

CannizzaroDallo Stato agli Enti locali, centro sinistra immobile. Nessuno governa!” Questo il tema dell’incontro pubblico organizzato dal “Comitato del fare” e intensamente voluto dal senatore Antonio Caridi e dal capogruppo Cdl in Consiglio regionale Francesco Cannizzaro, che si svolgerà venerdì 3 Luglio alle ore 17 presso la sala “Calipari” del Consiglio regionale della Calabria. All’evento, che vede tra i promotori il capogruppo di Reggio Futura al Consiglio Comunale di Reggio Calabria, Antonino Maiolino, prenderanno parte parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, sindaci e amministratori della Provincia di Reggio Calabria che si confronteranno sullo stato di immobilismo di un Governo nazionale. L’iniziativa prende corpo nell’ambito della provincia di Reggio Calabria, per poi estendersi su tutto il territorio regionale.

Per il senatore Antonio Caridi “la Governance del centro sinistra rappresenta un’offerta politica debole messa in campo senza ottenere alcun risultato sia sul piano delle ricette di politica economica sia su quello sociale. In questi mesi, abbiamo assistito a troppe dosi di livore nei confronti dell’opposizione ed era ovvio che una semina, così conciliante nelle parole, ma poi così provocatoria nei fatti, generasse i frutti avvelenati del conflitto sociale – afferma il parlamentare – Se si continua a perseguire questa strada si rischia di accentuare quell’immagine di inflessibile ostacolo sul cammino delle riforme, di “guardia rossa” dell’immobilismo sociale ed economico”.

Il capogruppo Cannizzaro sottolinea l’importanza e la delicatezza del momento storico particolarmente caldo per la politica. “Di fronte ad un quadro devastante che il centrosinistra calabrese, giorno dopo giorno, offre agli occhi della comunità, non riuscendo a dare risposte ed affondando una Regione che aveva iniziato un percorso di sviluppo, noi uniamo gli sforzi per rappresentare una alternativa affidabile e credibile, nella consapevolezza di poter contare su figure di qualità, quale quella del senatore Caridi, con il quale abbiamo condiviso l’iniziativa. L’obiettivo è aggregare tutte le aree del centrodestra per la costruzione di una grande coalizione quale contraltare sia al governo Oliverio che al Governo Renzi, mettendo in campo tutte le azioni politiche e istituzionali utili e guardando al Mediterraneo quale risorsa concreta di sviluppo dalla quale ripartire”.