Reggio, contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato 44enne

manetteCon l’inizio della stagione estiva prosegue, senza sosta e con ancora maggior vigore, l’azione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria.

Questa volta a cadere nella rete, è stato LO PRESTI Luca Felice 44enne reggino, il quale è stato sorpreso dai militari della Stazione di Rione Modena in possesso di gr. 40 circa di sostanza stupefacente del tipo “eroina”.

Nello specifico, lo stesso veniva intercettato in questa Via Reggio Campi, a circa 40 metri dalla propria abitazione e, sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di nr. 6 involucri, contenenti circa 6 grammi della predetta sostanza, confezionati con cura, occultati all’interno delle tasche dei pantaloni. I militari operanti decidevano dunque di estendere la perquisizione all’abitazione del pusher, all’interno della quale rinvenivano, sapientemente occultati in cucina all’interno di sacchetti di plastica utilizzati per il congelamento di alimenti, 33 grammi di eroina, 19 semi di marijuana e mezzo grammo di hashish, oltre a tutto il necessario per il dosaggio e confezionamento della sostanza stupefacente. Alla luce di quanto accertato, il “pusher” veniva immediatamente arrestato e condotto presso la casa circondariale di Reggio Calabria “Arghillà”, per essere successivamente accompagnato davanti al GIP del Tribunale di Reggio Calabria, il quale convalidava l’arresto eseguito dalla Polizia Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, disponendo la misura della custodia cautelare in carcere, anche alla luce dei diversi precedenti specifici a carico dello stesso.