Reggio, ai domiciliari Angela Dominelli: era stata condannata per aver accoltellato rivale in amore

La giovane, difesa dall’Avv. Giuseppe Gentile del foro di Reggio, fu arrestata nel 2011 con l’accusa di aver accoltellato una rivale in amore

Avv. Giuseppe GentileA seguito di istanza per la concessione di misura alternativa alla detenzione, giorno 14 luglio si è tenuta presso il Tribunale di Sorveglianza  di Reggio Calabria l’udienza  relativa alla posizione della giovane Angela Dominelli (classe ’89, nata a Soriano Calabro, VV ) detenuta presso il carcere di Reggio Calabria da circa 3 anni e 7 mesi.

La ragazza è stata tratta in arresto nell’anno 2011 poiché, probabilmente a seguito di un litigio scatenato da motivi sentimentali, avrebbe accoltellato una giovane “rivale in amore”. Tutti gli organi di stampa si occuparono  all’epoca del crimine predetto.  La Dominelli è stata arrestata e successivamente condannata  per tentato omicidio dal Tribunale di Vibo Valentia.

Angela Dominelli, durante la detenzione seguita costantemente dagli operatori della Casa Circondariale reggina per un suo pieno recupero, difesa dall’Avv. Giuseppe Gentile del Foro di Reggio Calabria, ha ottenuto dal Tribunale reggino la concessione della misura alternativa della detenzione domiciliare. Per la giovane, nel pomeriggio di giorno 15 luglio, si sono riaperte le porte del carcere.