Reggio: coltivava droga nel torrente, uomo arrestato [NOME e DETTAGLI]

Al termine di un mirato servizio di osservazione effettuato in questa Contrada Vinco a Reggio , i Carabinieri hanno arrestato: Antonino Votano

Droga (1)Ancora un’operazione di contrasto alla droga portata brillantemente al termine dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria unitamente ai militari dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” di Calabria. Al termine di un mirato servizio di osservazione effettuato in questa Contrada Vinco, i Carabinieri hanno arrestato:

- VOTANO Antonino cl. 66, reggino, con pregiudizi per associazione di stampo mafioso nell’ambito della cosca “Libri”, poiché veniva individuato quale artefice della piantagione composta da nr. 50 piante di “cannabis indica”, di altezza variabile tra i 30 e gli 80 cm, messa a dimora in un appezzamento di terreno ubicato nel letto del torrente interno ad un vallone della predetta contrada. Sul posto è stato altresì rinvenuto materiale atto alla coltivazione della piantagione, il tutto posto sotto sequestro unitamente alla sostanza stupefacente.  Alla luce di quanto accertato il Votano è stato arrestato per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente, il quale veniva convalidato nella mattinata di ieri dal G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, con contestuale disposizione della misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G.. Dall’inizio dell’estate in corso, le diverse operazioni antidroga condotte dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno permesso di rinvenire e sequestrare oltre 100 piante di “cannabis indica”, destinate ad essere immesse sul mercato dello spaccio reggino come marijuana.