Reggio Calabria Pride, presentati alla Provincia tutti gli eventi [FOTO]

Da stasera cominceranno gli eventi del “Reggio Calabria Pride”, che si concluderanno sabato 1 agosto con il corteo lungo le vie della città e il concerto di Caparezza

reggio calabria prideMancano soltanto pochi giorni al Reggio Calabria Pride 2015, ma le adesioni continuano a fioccare e nuove associazioni, a livello nazionale e locale, il prossimo 1 agosto si ritroveranno a Piazza Italia alle ore 17 per partecipare alla seconda edizione dell’evento, che l’anno scorso aveva richiamato in città centinaia e centinaia di partecipanti provenienti da tutta Italia.

Ma gli eventi della settimana dedicata al Pride reggino sono già cominciati ufficialmente ieri a Locri con un incontro con il Sindaco e il Vescovo, il quale – riporta Lucio Dattola, Presidente dell’Arcigay “I Due Mari” di Reggio Calabria- “ha chiesto scusa per le discriminazioni, che in questi anni gli omosessuali sono stati costretti a subire“. Parole importanti, quelle del Vescovo Oliva, a cui si aggiungeranno questa sera a Reggio Calabria quelle di Alessandra Vecchioni, figlia del celebre cantante Roberto, che nell’ambito della rassegna “Tabularasa” racconterà la propria esperienza di madre separata dalla propria compagna.

Domani 30 luglio, invece, alle ore 17:30 presso la Pinacoteca Civica di Reggio Calabria si terrà la presentazione del libro “AntoloGaia” di Porpora Marcasciano, presidente del Movimento identità transessuale (MIT), che attraverso la propria biografia racconterà gli anni ’70 e la lotta per i diritti civili, ma soprattutto “sarà un evento per sensabilizzare la città sui temi della transessualità e del transgenderismo anche alla luce dell’apertura dello Sportellotrans” – ha detto nel corso della conferenza stampa Michela Calabrò, che di tale sportello ne è la referente.

Venerdì 31 luglio Reggio Calabria “diventerà un laboratorio mediterraneo per l’innovazione sociale – come ha spiegato Silvio Nocera- insieme a Marocco, Tunisia, Libano e Francia. Sarà una giornata di lavori di livello internazionale, patrocinata dall’UNAR- Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziale e dal Comune e dalla Provincia di Reggio Calabria“.

Si discuterà di identità, diritti civili, migrazioni e ruolo dell’Europa con personaggi del mondo politico, accademico e associativo. “Ci sarà – prosegue Nocera- l’On. Daniele Viotti, europarlamentare del PD e Presidente dell’Intergruppo LGBT presso il Parlamento europeo, George Azzi, già fondatore della prima organizzazione LGBT del mondo arabo e oggi Presidente dell’ Arab Foundation for freedoms and equalities, il Dr. Ludovic Zahed, imam omossessuale della prima moschea inclusiva d’Europa e ancora la Dott.ssa Daniela De Blasio, l’Assessore Patrizia Nardi, il Dott. Paolo Patanè, Direttore generale del Coordinamento Comuni Unesco Sicilia e molti altri“; al termine dell’incontro sarà redatto un documento.

Il clou del Reggio Calabria Pride sarà, tuttavia, sabato 1 agosto con il corteo per le vie della città, che – stando agli organizzatori- “dovrebbe concludersi per le 21 al fine di poter permettere agli avventori di partecipare al concerto di Caparezza, che si terrà a Piazza Castello, nel corso della quale saranno fatti riferimenti al Pride“.

Chiusura in divertimento, dopo il concerto, presso il lido “Calajunco” dove si svolgerà la serata conclusiva del Reggio Calabria Pride.