Reggio, Associazione ex Alunni “Liceo da Vinci” e Comitato Genitore Scuole plaudono alla designazione di Giusi Princi

L’Associazione ex Alunni del Liceo Leonardo da Vinci e il Comitato Genitori Scuole plaudono alla designazione di Giusi Princi a “Donna dell’anno 2015”.

giuseppina princiL’Associazione ex Alunni del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci e il Comitato Genitori Scuola  plaudono alla designazione della prof. Giusi Princi, dirigente del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria,  a “Donna dell’Anno 2015”.

Con una missiva indirizzata alla Dirigente, gli ex alunni, guidati dalla Presidente ing. Pina Novello, professore ordinario al Politecnico di Torino Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica, e dal vicepresidente avv. Giuseppe Naim, anche nella veste di Presidente del Comitato Genitori Scuole, “si complimentano  per la  scelta dell’Accademia Fjiord of Reghium, che  non poteva essere più felice avendo  riconosciuto pubblicamente quanto già sapevano tutti coloro che hanno lavorato a stretto contatto con la Dirigente Princi  in questi anni, ovvero un esempio vivente di forza giovanile, idee chiare, tensione al risultato, con una vulcanica gestione manageriale ed innovativa in un settore importante come la scuola, strategico per il futuro dei nostri figli e per la crescita del Paese”.

Il Liceo Scientifico Vinci, scuola da un glorioso passato, con la dirigenza Princi  ha spiccato un vertiginoso balzo nel futuro proiettandosi nell’Olimpo delle eccellenze non solo cittadine e calabresi ma nazionali, chiara dimostrazione che sono gli uomini ( in questo caso, una donna) a fare la differenza, e quando ci sono  capacità e onestà di intenti,  non c’è burocrazia che tenga, e anche le difficoltà ambientali e i deficit strutturali e territoriali vengono superati. Anche nel Sud disastrato”.

L’Associazione ex Alunni e il Comitato Genitori Scuole, ricordano infine un episodio significativo, vissuto in prima persona, ovvero quando “ una politica miope e completamente avulsa dal tempo e dalla storia, aveva condannato a morte nel 2009 il nostro Liceo, con la proposta di smembramento  in favore di un fantomatico terzo liceo… Decisione improvvida e controproducente, fortemente avversata dagli ex alunni e dal Comitato Genitori Scuole, che suscitando  un moto di indignazione in tutta la città hanno costretto la politica stessa a rivedere le proprie posizioni, “salvando” il nostro glorioso Liceo e consentendo quindi il miracolo attuale”.

Gli ex Alunni ringraziano infine la Dirigente, oggi insignita, “ per quanto ha fatto e  farà per i nostri ragazzi e per lo straordinario messaggio positivo che sta dando a tutte le forze sane della nostra Comunità: l’impegno e il merito, la competenza e l’innovazione, il lavoro di squadra e la competizione con le eccellenze italiane e mondiali, pagano! A volte, anche a Reggio Calabria!”